WORKSHOP: CADD – Computer Aided Drug Design

Farmacia & CTF – Intesa Universitaria è lieta di presentarvi una nuovissima attività:

WORKSHOP

CADD – Computer Aided Drug Design 

Sarà data la possibilità a 70 studenti, nella giornata di Giovedì 4 Maggio e Lunedì 8 Maggio, di partecipare a due incontri in cui verranno illustrate le applicazioni dell’informatica alla chimica farmaceutica e allo sviluppo di un nuovo farmaco.

Il Workshop sarà così strutturato:

4 Maggio – h16.00 – h17.30

via Archirafi

Relatore:

►Prof.ssa Annamaria Almerico
Docente di Chimica farmaceutica e Tossicologica I (CdL in CTF)

Programma della giornata:

■ Introduzione ai metodi computazionali in chimica farmaceutica

8 Maggio – h15.00 – h16.30

via Archirafi

Relatore:

►Prof. Marco Tutone
Docente di Progettazione dei Farmaci (CdL in CTF)

Programma della giornata:

■ Applicazioni pratiche dei metodi computazionali in chimica farmaceutica

 

Il Workshop prevede, quindi, un’introduzione teorica ai metodi computazionali in chimica farmaceutica il 4 Maggio, a cui seguiranno delle dimostrazioni dedicate alle applicazioni pratiche dei metodi computazionali in chimica farmaceutica.

 

L’attività è a numero CHIUSO (MAX 70 PARTECIPANTI).

 

L’iscrizione avviene compilando un’apposito Modulo Google, a partire dalle ore 15:00 di Domenica 23 Aprile.

Troverete il modulo di iscrizione >>SULLA NOSTRA PAGINA FB<<

 

Per QUALSIASI INFO potete contattare:

Emilio Greco 3936092657

Ignazio Restivo 3288092418

 

I computer nei laboratori hanno aperto la strada a un nuovo modo di progettare e preparare i farmaci, aiutando la strutturazione delle intuizioni più complesse e la capacità di interpretare i dati delle ricerche.

Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni ha contribuito a evolvere il processo di identificazione delle molecole. La chimica combinatoriale, ad esempio, consente di produrre un enorme numero di molecole diverse in tempi estremamente ridotti rispetto al passato e di velocizzare, quindi, il percorso verso l’identificazione del nuovo farmaco.

I vantaggi di tale approccio sono notevoli se si pensa al tempo e alle risorse economiche risparmiati: il sistema computerizzato identifica solo poche molecole con grande affinità per il bersaglio da colpire e solo queste dovranno essere prodotte e valutate in laboratorio dai ricercatori.

In uno scenario ideale, i progressi dell’informatica permetteranno di disegnare a tavolino una sola molecola che verrà prodotta e trasformata in farmaco, eliminando così le fasi intermedie di test su molti composti, finalizzate alla ricerca di quello più adatto.

 

sito-igny-22

 

Lo STAFF di Intesa Universitaria Farmacia & CTF