Tassazione UNIPA 16/17, PEC di Ateneo e Smart Card!

Oggi, in giorno 1 Luglio 2016, si è svolta la seduta del Consiglio di Amministrazione.

Di seguito i punti all’Ordine del giorno interessanti per gli studenti:

  • Determinazione dei Contributi Studenteschi
  • Richiesta PEC di Ateneo
  • Smart Card UNIPA
  • Accordi di cooperazione internazionali

Determinazione dei Contributi Studenteschi:

In seduta del Consiglio d’Amministrazione è stata approvata la Delibera sulla Determinazione dei Contributi Studenteschi.

Tale proposta è frutto della mediazione dei Rappresentanti degli Studenti al Consiglio di Amministrazione e Consiglio degli Studenti, che nei giorni scorsi hanno revisionato la precedente proposta di Delibera dell’Amministrazione riconoscendosi contrari agli elementi facenti parte del precedente documento.

Il Consiglio degli Studenti ha espresso voto CONTRARIO alla proposta di delibera del Consiglio di Amministrazione agendo attraverso nuova proposta, nella quale sono richieste diverse forme di diminuzione della contribuzione studentesca.

Nella sostanza tale delibera prevedeva un aumento delle Tasse a fronte di un assente miglioramento dei servizi.

Tale proposta è giunta in prima battuta in Consiglio di Amministrazione e i Rappresentanti degli Studenti in CdA sono riusciti a bloccare l’approvazione della delibera.

Successivamente è iniziata una fase di mediazione tra corpo studentesco e Amministrazione durante la quale il Consigliere Elena Lentini ha proposto una ri-determinazione delle fasce ISEE, seguendo tale linea di ragionamento:

L’estensione di altre 3 fasce per coinvolgere fasce di reddito ancora più alte da quelle previste dall’attuale piano di tassazione.

Al fine di favorire le fasce di reddito con minore capacità contributiva, si ritiene necessario attuare una riduzione del contributo studentesco per le fasce 0, 1, 2 ,3 ,4 ,5 ,6 e 7 adeguando però le fasce di reddito con maggior capacità contributiva e introducendo quindi nuove fasce di reddito così elencate 25, 26, 27.

In fase di trattazione si è pervenuti alla proposta, da parte dell’Amministrazione, di aumentare il contributo studentesco per le fasce di maggiore capacità contributiva (21, 22, 23, 24, 25 , 26 e 27).

Al fine di bilanciare il contributo studentesco si è ritenuto necessario introdurre esoneri totali ed esoneri parziali concessi dall’Ateneo, così strutturati:

  • Gli iscritti ai Corsi di Studio dell’Ateneo entro la relativa durata legale, residenti in province diverse da quella di Palermo, pagano il Contributo di Ateneo (se dovuto) accedendo ad una fascia ISEE corrispondente al reddito ISEE posseduto decurtato di 3.000 €.
  • I nuclei familiari con più di un componente iscritto ai Corsi di Studio dell’Ateneo entro la relativa durata legale, si applicano le seguenti riduzioni: per il secondo iscritto, il Contributo di Ateneo (se dovuto) è calcolato con riferimento alla fascia ISEE corrispondente al reddito ISEE posseduto decurtato di 3.000 €; per ogni altro componente iscritto, il Contributo di Ateneo (se dovuto) è calcolato con riferimento alla fascia ISEE corrispondente al reddito ISEE posseduto decurtato di 3.000 €.

Ed Esoneri Totali:

  • Gli studenti Vincitori e Idonei di Borsa di studio ERSU sono totalmente esonerati dal pagamento del Contributo Studentesco.

In fase di approvazione siamo riusciti ad ottenere lo stanziamento del gettito di entrate derivanti dalla contribuzione studentesca ad uso esclusivo per i servizi agli studenti.

Riteniamo che tale delibera, contrariamente a quella precedentemente proposta dall’Amministrazione del Magnifico Rettore , risulti essere conforme alle esigenze degli studenti palermitani e equa in merito alla tassazione, in virtù della situazione economica, sociale e politica in cui verte la nostra Regione.

Pur non considerando quella di oggi una Vittoria sociale, consideriamo questa battaglia un passo avanti verso una direzione di egualità, rispetto alla quale questo Ateneo si è sempre mostrato diffidente.

 

E’ da MOLTI ANNI che le tasse subiscono aumenti e mai diminuzioni.

Questa è la prima volta.

 

Richiesta PEC di Ateneo: ADDIO SEGRETERIA!

Il Consigliere di Amministrazione, Elena Lentini, ha portato all’attenzione del Consiglio un’interrogazione in cui chiedeva:

  • “L’attivazione per gli studenti regolarmente iscritti ai corsi della suddetta Università di un servizio di posta certifica (PEC) con il duplice fine di accelerare l’attuale sistema di notifica in uso presso le Segreterie didattiche (in entrata ed in uscita), nonché la possibilità per gli studenti di non dover ricorrere a servizi esterni di comunicazione PEC, con conseguente aggravio dei costi a loro carico.”

Se fino ad oggi infatti parte delle pratiche burocratiche andavano sbrigate mediante consegna del materiale cartaceo alle apposite segreterie oggi, se l’amministrazione confermasse tale attivazione, gli studenti potrebbero comodamente da casa propria completare le pratiche più importanti della propria carriera senza essere costretti alle interminabili code presso gli uffici UNIPA. Risulta assurdo come centinaia di studenti per depositare un modulo siano costretti a mettersi in coda persino prima dell’apertura degli uffici, come accade quotidianamente nella segreteria didattica generale di viale delle Scienze.

Tramite il servizio Pec invece sarà possibile completare (con pieno valore legale quindi senza necessità di ulteriori adempimenti) non solo la procedura d’immatricolazione, ma si consentirà allo studente la consegna telematica della modulistica Erasmus (che attualmente va consegnata non senza difficoltà all’ufficio relazioni internazionali), l’invio dell’adesione ai bandi, nonché si consentirà allo studente di ricevere eventuali decreti emessi dall’Università senza necessità di recarsi presso la stessa per la firma d’accettazione.

Il Consiglio si è mostrato favorevole alla richiesta e ha deliberato che sia effettuato un controllo da parte del SIA (Sistema Informatico di Ateneo) sull’effettiva possibilità di attuare tale manovra.

Smart Card UNIPA: DISPONIBILE PER TUTTI!

Elena Lentini, ha richiesto aggiornamenti in merito alla distribuzione delle Smart Card UNIPA.

In passato era stato detto che nell’anno corrente (a.a. 2015/16) sarebbe stato prioritario per l’amministrazione fornire la card a tutti gli studenti immatricolati al primo a.a. 2015/16.

In seguito a questa richiesta, il Magnifico Rettore ha risposto dicendo che dall’a.a. 2016/17 sarà disponibile, al termine delle iscrizioni, il ritiro delle Smart Card anche da parte degli studenti iscritti ad anni superiori al primo.

È stato inoltre richiesto che la Smart Card, per i futuri immatricolati a primo anno 2016/17, sia consegnata al momento della consegna dei documenti di immatricolazione.

La richiesta sarà valutata dagli uffici competenti.

 

Accordi di cooperazione internazionali:

  • Accordo di cooperazione tra UniPa e la Universidad del Paìs Vasco (Spagna)

Sotto il profilo didattico, la stipula dell’accordo prevede lo sviluppo di una attività congiunta da svolgere in Spagna e a Palermo per analizzare e confrontare i modelli dei due fascismi storici. Tale programma ha già preso avvio con la visita del professore Esteban Anchustegui Igartua docente di Filosofia Politica. Inoltre si vuol implementare un Master in Euro progettazione attualmente esistente presso l’Università spagnola e in corso di approvazione nel il nostro Ateneo.

 

  • Accordo di cooperazione tra UniPa e University of California (USA)

Con la stipula dell’accordo si intendono avviare nuovi progetti di ricerca e di alta formazione condivisi tra le due Istituzioni che portino studenti e docenti a scambiarsi know-how su tematiche di avanguardia nel campo dell’applicazione delle conoscenze ingegneristiche all’ambito biomedico. In particolare la Henry Samueli School of Engineering and Applied Science (HSSEAS), scuola di ingegneria della Università della California, Los Angeles (UCLA), notoriamente conosciuta come “il luogo di nascita di Internet”, è frequentata da circa 5.700 studenti ed è classificata tra le prime 10 scuole pubbliche di Ingegneria degli Stati Uniti.

Le Associazioni

INTESA UNIVERSITARIA

RUM – RETE UNIVERSITARIA MEDITERRANEA

UDU PALERMO

UNI%CENTO