Senato Accademico del 5 Maggio BOCCIA la nostra proposta di Calendario Didattico INNOVATIVO

Cari studenti,

l’ Università degli studi di Palermo, purtroppo, non ha ancora capito che lo status di studente fuori corso non deve essere curato quando lo vi è già;

ma a monte, quando lo studente è in corso e bisogna quindi metterlo nelle condizioni ottimali di poter portare avanti in maniera ottimale la propria carriera universitaria.

Proprio per questo Intesa Universitaria, Associazione cha da 13 anni anni opera nella Rappresentanza Studentesca in Ateneo in modo continuo e costante, ha tentato di rivoluzionare il Calendario delle Attività didattiche che ahinoi negli ultimi anni ha messo “il bastone fra le ruote” a noi tutti studenti, non permettendoci di essere in regola con le materie e con la nostra carriera.

Come scritto il 31 Marzo ( potete leggere qui l’articolo ), in seguito ad una assemblea studentesca svoltasi nei locali della ex-facoltà di Farmacia, lo staff di Intesa Universitaria, in seguito ad un incontro con il Pro-rettore alla Didattica Prof. Rosa Serio, ha presentato brevi manu una proposta innovativa di Calendarizzazione delle attività Didattiche che prevedeva oltre agli appelli situati nelle normali sessioni d’esame (fine primo semestre, fine secondo semestre e settembre);

degli appelli aperti A TUTTI gli studenti negli intervalli temporali di Novembre/Dicembre ed Aprile, appelli che nel corrente anno accademico erano usufruibili dai soli colleghi fuori corso e dai colleghi iscritti in modalità part-time (con tutte le dovute restrizioni).

Qui di seguito potete ben leggere l’estratto ufficiale della delibera del 5 Maggio, che dimostra come il pro-rettore alla didattica abbia realmente presentato in Senato Accademico la nostra proposta (con lievissime correzioni)

Senato 1

ma il concetto è ormai risaputo, la Governance di Ateneo con le leggi vigenti è poco rappresentativa data l’assenza in Senato dei Presidi delle ex-Facoltà che in passato riuscivano a tutelare quasi in toto gli studenti.

Tant’è che il Senato Accademico ha bocciato la proposta, anche 3 rappresentanti degli studenti su 4 hanno votato contro, SOTTOLINEAMO che nessuna componente di Rappresentanza risalente al 5 Maggio appartiene ad Intesa Universitaria, dato che Tommaso Mancuso, senatore neo-eletto, sarà insediato a fine Giugno/ inizio Luglio, il quale riporterà con eventuali miglioramenti la proposta respinta.

Qui di seguito potete ben leggere cosa si è deliberato, un Calendario didattico unificato pressochè IDENTICO a quello dello scorso anno, che non prevede esami per gli studenti in corso a Novembre/Dicembre ed Aprile;

Calendario Didattico Unificato che penalizza enormemente i corsi di studio magistrali a ciclo unico o che prevedono grosse attività di tirocinio o di sperimentazione nelle tesi.

Senato 2

Senato 3

E’ possibile scaricare da >>QUI<< la delibera integrale.

Ma Intesa Universitaria non si arrende qui.

Proprio per questo nella prossima seduta del Senato Accademico riporteremo la nostra proposta grazie ai nostri rappresentanti neo eletti.

Per avvalorare la nostra causa e se credete che UNIPA abbia bisogno di innovazione didattica, ai fini di evitare gli errori commessi in passato, vi chiediamo di sottoscrivere la seguente petizione online.

Firma la nostra PETIZIONE!!!

Per seguire l’evolversi della questione o per avanzare valide proposte per migliorare il nostro Ateneo siete invitati a contattarci e  mettere il Like alla nostra pagina di Ateneo cliccando sulla seguente immagine di FB.

Fb

Lo STAFF di Intesa Universitaria

giovani studenti con l’obbiettivo di migliorare UNIPA

10269454_579750495492530_311702340222321934_n