Polo universitario di Agrigento: Accorato no alla chiusura

Negli ultimi giorni si assiste in provincia all’ennesimo atto di mortificazione del diritto allo studio.

La classe politica locale, rimane immobile di fronte alla paventata probabilità che il CUPA (Polo Universitario della Provincia di Agrigento) venga chiuso nel prossimo futuro. Voce fuori dal coro dell’inattività si alza quella del consigliere del comune di Palma di Montechiaro Antonino Volpe (studente del Polo di Agrigento) che a seguito di un confronto con le Associazioni tra le più attive nell’Ateneo palermitano “Unixcento” e “Intesa Universitaria” (di cui è coordinatore Mario Castronovo giovane di Palma di Montechiaro).

Volpe si è reso portavoce di una proposta fatta pervenire al Consiglio Comunale di Palma di Montechiaro, ovvero di convocare dei tavoli di concertazione con i Sindaci degli altri Comuni della Provincia e di costituire delle conferenze di servizio tra gli enti interessati al fine di partecipare, in qualità di soggetti interessati, al percorso che può portare al salvataggio del Consorzio Universitario della Provincia di Agrigento e alla salvaguardia dei diritti degli studenti.

 

proposta cupa proposta cupa2