Pasqua a Prizzi 2015

Giorgio Mancuso, nostro Consigliere della Scuola di Scienze di Base e Applicate e Rappresentante degli studenti di Farmacia e CTF,  ha incontrato la Dirigenza della Pro Loco Hyppana di Prizzi che ci ha illustrato una tradizione paesana lunga 300 anni.

“A Prizzi (Palermo) – dice il Vice Presidente Giuseppe Fucarino-   le maschere dei diavoli e della morte sono presenti nelle celebrazioni della domenica di Resurrezione. I diavoli indossano tute rosse, una grande maschera di ferro sul viso con una grossa lingua  a penzolare, una pelle nera e una bianca di capra sulle spalle, una catena in mano. Con loro la morte, una maschera inCuoio dal ghigno infernale e una tuta gialla indosso e una balestra in mano.”

Al momento di ogni Ncontru, i tre cominciano ad agitarsi, saltando e correndo tra le due statue (lu ballu di li diavoli), che solo al terzo tentativo riusciranno ad incontrarsi mentre gli angeli colpiranno i demoni, sconfiggendoti tra un coro di campane a festa. Il tutto, in un’ atmosfera che, a tratti, è decisamente profana.

“Di origini medioevali – continua il  Presidente Salvatore Boccellato-  la manifestazione conserva evidenti tracce di celebrazioni pagane incentrate sul trionfo della vita e della rinascita della vegetazione agli inizi della primavera. Ogni anno cerchiamo di migliorare l’evento curandone i dettagli e rendendo accogliente il Paese per i numerosi forestieri che provengono da ogni parte d’Italia e del Mondo. Quest’anno, per il primo anno, saremo in diretta streaming su Magaze.it per essere presenti anche con chi è impossibilitato a seguirci dal vivo. Non sarà la stessa cosa, ma almeno potrà vivere insieme a noi questo evento magico e unico “.

Di seguito il programma illustratoci per voi:
Domenica delle Palme
Rievocazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Gesù entra a cavallo di un’asinella seguito dai bambini festanti, autorità e cittadini; solenne Processione per le Vie principali del paese.

Giovedì Santo
Chiese Madre, Chiesa S. Francesco, Chiesa S. Rosalia – Santa Messa. Commemorazione dell’ultima cena di Gesù con gli apostoli. In quasi tutte le chiese del paese si visitano i “Sepolcri” adornati da abbondanti fiori e luci.

Venerdì Santo
Spiazzo Crocifisso. Il Cristo sulla lettiga viene accompagnato al Calvario; Monte Calvario. Crocifissione
Via Crucis dalla parrocchia del Santissimo Crocifisso con il Letterino accompagnato dall’Addolorata e da Maria Maddalena. Monte Calvario deposizione del Cristo Morto e solenne Processione

Pasqua di Resurrezione
Risveglio con i Diavoli; Tradizionale e folkloristico Ballo dei Diavoli, incontro tra il Cristo Risorto e la Madonna. Ad allietare la mattina di Pasqua sarà il gruppo folkloristico “Hyppana Folk” che danzerà in piazza con balli e musiche tipici siciliani.

L’invito è rivolto a tutti voi, per una festa da scoprire e da “gustare” attraverso   le “Cannatedde“, tipico dolce di pasta frolla e uovo sodo, distribuite durante gli incontri.