Medicina: Inizio lezioni, sessione appelli, nuove convenzioni. Il resoconto del consiglio di scuola

Giorno 6 Luglio nel corso del consiglio di scuola di Medicina e Chirurgia è stato approvato il calendario didattico per la scuola di medicina che prevede:

1. Le lezioni inizieranno per gli anni successivi al primo giorno 25 Settembre.

2. Le nuove matricole invece inizieranno le lezioni il 23 Ottobre.

3. Abolita la pausa didattica del mese di Novembre dove comunque sarà possibile sostenere esami da parte degli studenti part-time, fuori corso e studenti del VI anno 2016/2017.

4. Per tutti gli studenti gli appelli saranno così distribuiti:

3 gennaio Febbraio
1 aprile
3 Giugno- Luglio
1 Settembre.

5. Nel mese di Marzo SOLO gli studenti del VI anno in corso o part time, e fuori corso non avendo più alcuna lezione da seguire potranno chiedere a seconda delle disponibilità del docente un anticipo dell’appello di Aprile delle SOLE materie del VI anno nel mese di Marzo. Stessa cosa per Maggio anticipando un appello del mese di Giugno. Rimane purtroppo la famosa dicitura:” a seconda della disponibilità del docente”.
Questo consentirà una migliore distribuzione del carico delle materie durante l’anno.

ALTRE COMUNICAZIONI 

Stipulata nuove convenzione tra il Policlinico e L’ospedale Cervello-Villa sofia.
Di conseguenza dal prossimo anno gli studenti potranno svolgere le attività di tirocinio presso il Policlinico, Civico e Villa Sofia- Cervello.

Riguardo lo Scipero Indetto dai docenti a cui ha aderito anche qualche professore di Medicina. La presidenza della scuola non ne era a conoscenza e nelle prossime settimane ci aggiorneremo per ulteriori chiarimenti.

Quasi tutte le proposte concordate durante la seduta del 4 Luglio– dichiara Angelo Casano, consigliere degli studenti – di cui vi avevo dato comunicazione sono state accolte positivamente dall’intero consiglio. L’unico punto non approvato è stato l’anticipo di un appello di Gennaio e Febbraio nella finestra di Dicembre. Insieme a tutti i rappresentanti abbiamo provato a convincere il consiglio, ma alla fine i voti favorevoli sono stati solo i nostri. Tutti i professori hanno votato contrario. Ci dispiace davvero. Sono prevalse- Conclude Casano-  altre logiche da parte dei docenti rispetto a quelle da noi avanzate che andavano incontro alle esigenze degli studenti. Abbiamo anche riformulato la proposta e riproposto di ridiscutere il punto ma non è stato accettato“.

Per qualsiasi informazione potete contattarci:
sulla pagina Medicina insieme
sulla pagina Intesa Universitaria
inviare una email a: angelocasano@live.it