Farmaco Anti-Artite contro Covid-19

Il 2020 si apre con uno scenario di terrore: il CORONAVIRUS.
È stato segnalato per la prima volta dall’ Organizzazione mondiale della sanità (OMS) il 31 dicembre 2019, quando è emersa, in tutta la sua pericolosità, l’epidemia di questo virus, che ha origine nella città di Wuhan (Cina), probabilmente dal suo mercato ittico. Denominato COVID-19 (dove “CO” sta per corona, “VI” per virus, “D” per disease e “19” indica l’anno in cui si è manifestata), l’OMS lo definisce come una vera e propria pandemia, che si trasmette velocemente da persona a persona.

Il COVID-19 è un virus facente parte del genere Betacoronavirus (e famiglia Coronaviridae), con un periodo di incubazione dai 3 ai 14 giorni circa.

Il virus si manifesta con sintomi equivalenti ad una semplice influenza: febbre, tosse, raffreddore per poi sfociare in qualcosa di più grave come la polmonite.

Il Coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde soprattutto attraverso il contatto con una persona malata. In particolar modo, sono le goccioline del respiro delle persone infette che si “spostano” tramite la saliva, la tosse, lo starnuto, i contatti diretti personali o le mani (se sono contaminate e si avvicinano a bocca, naso o occhi).

Dopo intense ricerche effettuati nei maggiori centri specializzati in tutto il mondo, non si è ancora trovato un vaccino efficace contro questo virus, ma dopo la sperimentazione di diverse classi di farmaci e accurati studi sul potenziale dei farmaci anti-interleuchina 6, classe di cui fa parte tocilizumab, l’oncologo Paolo Ascierto, del Pascale di Napoli, ha richiesto il protocollo nazionale per estendere l’impiego di tocilizumab, farmaco immunosoppressore usato principalmente per il trattamento dell’artrite reumatoide, nei pazienti contagiati da coronavirus in condizioni critiche. “Il farmaco si è dimostrato efficace contro la polmonite da Covid-19“. A Napoli ieri sono stati trattati i primi 2 pazienti in Italia, in 24 ore la terapia ha dato ottimi risultati. In questo momento non ci sono problemi a reperire il farmaco in Europa ma, se l’emergenza coronavirus dovesse crescere, l’Agenzia europea del farmaco ha annunciato l’aumento della produzione e distribuzione di tale.

Inoltre la Roche, azienda produttrice del tocilizumab, ha messo a disposizione il medicinale gratis per l’uso off label.

Altre informazioni utili si possono trovare online.
In particolare, il Ministero della Salute ha realizzato un sito dedicato: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e attivato il numero di pubblica utilità 1500.

#IntesaInforma
#Covid-19

Be the first to comment

Leave a Reply