Category Archives: CDA

Resoconto Consiglio di Amministrazione del 18 ottobre 2017: tassazione, edifici, illuminazione

Ieri , 18 Ottobre 2017 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo.

Il Prorettore Vicario Prof. Fabio Mazzola apre la seduta del Consiglio comunicando  il  congedo straordinario del Prof. Fabrizio Micari  dal 7 ottobre al  5 Novembre 2017. Continua, comunicando la partecipazione alla Riunione della CRUI, durante la quale si tratterà un documento importante sulla giornata di riflessione in merito all’andamento del Sistema Universitario. Sarà posto in essere un tavolo di consultazione tra i Mega Atenei con la finalità di sviluppare strategie di internazionalizzazione , considerato che i Mega Atenei hanno avuto quest’anno un incremento del 4%.

A seguire, il Direttore Generale risponde alle interrogazioni poste durante le sedute precedenti da parte dei Rappresentati degli Studenti  in cui venivano chieste delle agevolazioni per quegli studenti che frequentano  le lezioni nella zone in cui vi è la ZTL e quindi costretti a dover pagare la tassa di circolazione per recarsi nei luoghi di studio. Il Direttore Generale si è confrontato con chi di competenza e comunica l’avvio delle trattative con il Comune di Palermo da cui si attendono riscontri.

Vengono  poi effettuate  interrogazioni da parte dei componenti del consiglio, in particolare della consigliera Adele Nevinia Pumilia :

  1. Interrogazione in merito al rimborso della seconda rataPremesso che:

    Gli studenti che hanno sostenuto l’esame di laurea durante la sessione estiva del 2017, hanno tempo fino al 30 Novembre 2017 per presentare la richiesta di RIMBORSO DELLA SECONDA RATA

    Considerato che:

    Gli studenti interessati potranno richiedere tale rimborso soltanto in presenza dei seguenti requisiti come è stato Deliberato dal Consiglio di Amministrazione  , cito testualmente:

    – nell’ambito delle disponibilità previste nel bilancio di previsione, gli studenti che abbiano
    sostenuto, nell’a.a. precedente, tutti gli esami previsti nel loro piano di studi o devono al più
    sostenere o ottenere la convalida di un solo insegnamento nell’a.a. in corso e si laureino entro la
    prima sessione ordinaria estiva, presentando domanda di laurea entro il 20 maggio, potranno
    ottenere il rimborso della seconda rata del contributo di Ateneo.

    Si chiede che:

    Tale rimborso , presentato entro il 20 novembre 2017, venga erogato da parte dell’Università entro 30 giorni dalla scadenza del termine di presentazione di domanda.

  2.  Interrogazione in merito alle carenze infrastrutturali dell’ed. 16Premesso che:

    Durante la sessione di laurea del 16 ottobre 17 nell’aula S1 dell’ed.16  vi era presenza d’acqua causata da infiltrazioni esterne e il sistema di condizionamento centralizzato poco funzionante. I presenti il 16 ottobre sono stati spostati in un’altra aula  proprio durante la sessione di laurea.

    Considerato che:

    il fatto citato è sì accaduto durante una sessione di laurea ma ci avviciniamo al periodo invernale e sarebbe opportuno dare una soluzione a tali problematiche , poiché l’aula S1 e le altre aule presenti nello stesso complesso, sono aule in cui si tengono lezioni e/o laboratori per gli studenti

    Si chiede:

    di fare i dovuti accertamenti e le  valutazioni in merito per capire come potrebbe essere risolto questo disagio

  3.  Interrogazione in merito all’Illuminazione ed. 16-17-18 e della cittadella Universitaria  Premesso che :

    Gli studenti che frequentano degli ed. 16- 17- 18  avvertono un disagio in merito all’ illuminazione delle suddette  aree ,nella fattispecie entrata principale e parcheggio , poiché l’illuminazione è scarsa o talvolta non funzionante

    Considerato che:

    Molti studenti terminano le lezioni nel tardo pomeriggio e/ o si trattengono all’interno della cittadella anche dopo la fine delle lezioni, studiando nelle biblioteche o nelle aule studio

    Si chiede:

    Che oltre ad attenzionare l’illuminazione nelle aree sopra citate, venga fatta una ricognizione dell’illuminazione in tutta la cittadella , per capire quali siano le luci funzionanti e quali invece no, anche per una questione di sicurezza sia per gli studenti che per le strutture . Attenzionando anche certi luoghi del Viale delle Scienze come ad esempio i parchi verdi tra Ingegneria e Lettere dove manca totalmente. Il Direttore Generale anticipa che è già previsto un piano di illuminazione del Viale delle Scienze che verrà aggiornato con le suddette richieste;

  4. Si fa presente l’avvistamento  di roditori nell’edificio 19 e arriva immediata la risposta in merito all’attivazione di procedure precauzionali;
  5. Continuando si chiede di attenzionare maggiormente, il servizio di Segreteria studenti consigliando un necessario  potenziamento per garantire  a tutta la popolazione studentesca  servizi efficaci e tempestivi in merito alle esigenze di ciascuno.
  6. Inoltre, in merito alla decisione del Senato Accademico dell’11 Ottobre di istituire un modulo navetta che garantisca a tutti gli studenti che, dovendosi laureare durante la sessione di Marzo abbiano la necessità di inserire l’ultima materia a scelta senza dover pagare l’intero anno accademico , Si  chiede la possibilità, di intervenire effettuando una ricognizione degli studenti che,  abbiano già provveduto al pagamento prima della data dell’11 Ottobre, dando  la possibilità agli stessi di richiedere rimborso, oltre che presentare la modifica del piano di studi secondo le modalità già esposte dal Senato Accademico;
  7. Interventi legati alle tasse degli Studenti: la commissione didattica  ha elaborato un modo per garantire lo sgravio dovuto a chi si iscrive al secondo anno delle lauree magistrali e laureatosi con 110 o 110 e lode, nello specifico: “Gli studenti che nell’A.A. 2016/17 si sono iscritti al I anno di un Corso di Laurea Magistrale dell’Ateneo avendo conseguito la Laurea entro il I anno Fuori Corso con votazione di 110 o 110 e lode possono usufruire, su richiesta, di una riduzione del Contributo Onnicomprensivo.
    Tale riduzione sarà pari al 50% della Tassa di Iscrizione e del Contributo di Ateneo che gli studenti avrebbero pagato, sulla base dell’attuale livello ISEE (2017), ove fosse rimasta in vigore la Delibera sulla Tasse del 1 Luglio 2016 (la 2016/2017). Tale riduzione non è cumulabile con nessuna ulteriore riduzione che figuri nei regolamenti 2016/2017 e 2017/2018. Per ogni altro aspetto della Contribuzione si applica integralmente il Regolamento per la Contribuzione Studentesca attualmente in vigore
    ”.Si  fa comunque presente che, ad oggi, qualcuno potrebbe già aver provveduto al pagamento delle nuove tasse di iscrizione senza usufruire della riduzione pur avendone diritto, Si chiede dunque che venga comunicato agli studenti interessati  la possibilità di richiedere il rimborso di una quota delle tasse pagate in linea con quanto deliberato. – Viene inoltre puntualizzato che ( con riferimento alla scadenza del conseguimento dei CFU entro il 10 agosto per ottenere gli esoneri e le riduzioni di cui all’art. 3 del Regolamento)  per gli studenti in mobilità ERASMUS la data da prendere in considerazione ai fini del conseguimento dei suddetti CFU è quella in cui è stato sostenuto l’esame o quella in cui si è ottenuta la relativa certificazione, e non quella di approvazione del CdS che, a volte, potrebbe risultare successiva alla data del 10 Agosto.

Si è inoltre deliberato in merito al Tariffario Orto Botanico 2017, si ricorda che per  gli Studenti dell’Università degli Studenti di Palermo ( da atto riscontrabile) o in possesso di Unipa card, il Biglietto di ingresso è gratuito.

RESOCONTO CDA : 27 SETTEMBRE

Il 27 settembre 2017 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo. Primo punto all’ordine del giorno “ Comunicazioni” da parte del Prorettore Vicario che recentemente si è riunito con i Rettori delle altre università alla CRUI:

FFO : I fondi stanziati dal Ministero all’Università degli Studi di Palermo sono stati maggiori rispetto alle aspettative

– in questi sono sono veicolate notizie false in merito all’annullamento degli esami di diritto tributario e alla possibilità di abolire la sessione di laurea , tutto ciò, continua Il Prorettore Vicario, non è stato scritto o detto da lui, dunque invita la popolazione studentesca a tranquillizzarsi in merito e smentire tali voci, poiché nessun esame di profitto e nessun esame di laurea verrà annullato.

– ha annunciato che  Unipa sta avviando dei lavori con l’Università del Mediterraneo, nella fattispecie quella di Tunisi per promuovere maggiormente l’internazionalizzazione degli studenti.

– inoltre avviati  lavori per offrire la possibilità di effettuare tirocinio presso i principali musei sul territorio palermitano

– a Villa Igea, il XV Convegno Annuale CoDAU a  Palermo, l’associazione che riunisce i Direttori Generali delle Università Italiane, in programma a Palermo dal 28 al 30 settembre. Quest’anno il CoDAU non si limiterà ad affrontare la realtà italiana ma guarderà all’Europa per migliorare il sistema nazionale e per essere più competitivi nel complesso panorama Internazionale; presenti il Presidente dell’ANVUR, Presidente CUN, Presidente CRUI e altre personalità di rilievo.

– il 29 settembre in programma ci sarà la Notte Europea dei Ricercatori, con più di 100 ricercatori coinvolti

– il 16 ottobre ci sarà un incontro con la delegazione Israeliana sul  tema ricerca, imprenditorialità, un incontro aperto anche  a studenti laurea magistrale in aula Capitò

-Ritornando al tema internazionalizzazione, è giunta una richiesta di  collaborazione con l’ambasciatore dell’ Ecuador  per la partecipazione ad un progetto internazionale al fine di sviluppare una città scientifica, new town, basata su scienza e conoscenza.

            Chiariti inoltre alcuni dubbi esposti:

  • Gli studenti che si devono iscrivere al secondo anno di una laurea magistrale e che si siano laureati con votazione pari a 110 o 110 e lode possono usufruire anche quest’anno di una riduzione del contributo studentesco pari al 50%, proprio come sancito dal regolamento di contribuzione studentesca 2016/2017;
  • È stato DEFINITIVAMENTE appurato che è possibile effettuare il pagamento in soluzione unica entro il 31 dicembre senza incorrere in alcuna mora;

Successivamente vengono poste in essere delle interrogazioni

Appello di Novembre Part-time primo semestre:

Dubbi circa  la possibilità da parte degli studenti part-time di sostenere l’appello di novembre,si legge, infatti in una delibera del Senato Accademico che “ per la finestra dal 13 al 17 novembre vi è la possibilità di un appello di esame aperto a FC, studenti iscritti all’ultimo anno dell’a.a. 2016/2017 che abbiano completato la frequenza dei corsi, studenti part-time che non abbiano acquistato CFU del 1° semestre 2017/2018, iscritti ai corsi singoli”. Comprendendo  che la possibilità di sostenere esami in quel determinato appello è e rimane uno dei fondamenti principali che inducono gran parte degli studenti ad effettuare l’iscrizione part-time che, ricordiamo, aiuta gli stessi a non avviarsi al fuori corso, fatto che viene meno nel momento in cui gli viene tolta la possibilità di sostenere esami che gli spettano. Si chiede  a questo consiglio di lavorare in sinergia con gli organi di competenza.

 Rinuncia con convalida:

Proprio in questi giorni gli studenti attualmente iscritti presso i nostri corsi di studio che in questo mese anno affrontato nuovamente i test di ammissione per l’ingresso presso altri corsi di studio si trovano in difficoltà al momento di traslare la loro carriera dal vecchio al nuovo corso, nello specifico per quegli studenti che intendessero richiedere la convalida al nuovo corso di studi degli insegnamenti già sostenuti presso il precedente si pone il blocco digitale e burocratico di tale procedimento giustificato da un’interpretazione che si ha del decreto rettorale n.82 dell’ 11 gennaio 2017, art. 26, comma 6 in cui si legge testualmente “Lo studente viene considerato decaduto se non ha sostenuto esami per otto anni accademici consecutivi. La decadenza ai sensi della vigente normativa (art.149 del R.D. 1592/33) comporta l’obbligo di ripetere le prove di esame e, pertanto, lo studente decaduto non potrà chiedere al momento di una nuova immatricolazione ad un Corso di Studio il riconoscimento di esami già sostenuti nella carriera precedente per la quale è stato dichiarato decaduto. Qualora intenda riprendere gli studi, lo studente deve presentare apposita domanda di ricongiunzione della carriera ed è tenuto a versare un contributo una tantum stabilito dal Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo”: l’art. 149  del R.D. 1592/33 pone una netta distinzione tra lo status di decadimento della carriera e quello di rinuncia, offrendo, peraltro, a quest’ultima la possibilità di richiedere la convalida delle materie al momento di una nuova iscrizione anche presso altri corsi di studio. Date queste doverose premesse chiedo al CdA di valutare anch’esso tale problematica e di operare in sinergia con tutti gli organi di competenza necessari al fine di sbloccare la procedura di cui sopra a tutti gli studenti aventi diritto che ne facessero richiesta.

Esitati favorevolmente i seguenti punti

  • Accordo quadro di cooperazione tra l’Università degli Studi di Palermo e la Saint-Joseph University (Libano)
  • Accordo quadro di cooperazione tra l’Università degli studi di Palermo e la Technical University of Cluj-Napoca (TUCN) ,Romania
  • Protocollo di intesa per la creazione di una Italian School  of Advanced Sciences of Kyoto

Successivamente  ,grazie ai maggiori introiti dell’ateneo attribuibili principalmente ad un FFO maggiore  rispetto a quello previsto,è stato possibile per il consiglio di amministrazione, tra le altre decisioni,  destinare ulteriori ingenti finanziamenti per potenziare i beni e i servizi dell’Ateneo tra cui Strutture, Aule Informatiche, Laboratori, Servizio Wifi.

Viene inoltre, data comunicazione in merito  ai nuovi Master di I e II livello che sono stati attivati, nella fattispecie

MASTER I LIVELLO:

  1. Assistenza Infermieristica al Tavolo Operatorio;
  2. Il Management delle Malattie Neurodegenerative;
  3. Manager delle Aziende del Settore Vitivinicolo;
  4. Medicina di Laboratorio, con la prescrizione di indicare il SSD del modulo/insegnamento;
  5. Scienze Forensi e Criminologiche;
  6. Welfare Migration. Aspetti Giuridici Gestionali del Sistema di Accoglienza e di Integrazione Flussi Migratori.

 

MASTER II LIVELLO:

  1. Argomentazione giuridica;
  2. Big Data Analytics;
  3. Chirurgia Mini Invasiva, Laparoscopia e Nuove Tecnologie;
  4. Diagnosi e Trattamento dei Tumori Rari ed Eredo Familiari dell’Adulto;
  5. Diritto e Management dello Sport;
  6. Disturbi e/o Disabilità dell’Apprendimento nello Sviluppo;
  7. DNA e Scienze Forensi;
  8. Economia e Management dei Beni Culturali;
  9. Esperto dei Processi di Accoglienza dei Migranti e Inclusione Interculturale;
  10. Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane;
  11. Ingegneria Forense, Diritto ed Economia Gestionale: Integrazione di Competenze per Consulenti Tecnici ed Amministratori Giudiziari;
  12. Libro, Documento e Patrimonio Culturale. Conservazione, Catalogazione, Fruizione;
  13. Psicogeriatria;
  14. Psicologo Pediatrico: uno Psicologo di Base nel Materno Infantile;
  15. Psiconcologia;
  16. Teoria, Progettazione e Didattica dell’Italiano come Lingua Seconda e Straniera;
  17. Valutazione Psicologica

Il Consigliere d’Amministrazione

Adele Nevinia Pumilia

RESOCONTO SEDUTA DEL CDA DEL 11/07/17

L’ 11 luglio 2017 si è tenuto il Consiglio di Amministrazione in cui sono stati posti in evidenza alcuni temi di rilevanza per l’ Università degli studi di Palermo.

Il primo punto all’ odg vede le:

Live S.A. – Ripristino 8 appelli anzichè 7 come da proposta originaria del Consiglio degli Studenti

Come da originaria proposta del popolo studentesco e di tutta la Rappresentanza, è stata finalmente approvata la richiesta originaria presentata pochi mesi fa dal CONSIGLIO DEGLI STUDENTI che trovate nei link sottostanti:

Qui trovate la proposta dei rappresentanti firmata dal Presidente del CdS Giorgio Mancuso,

con Allegato dettagliato del Calendario Didattico.

– See more at: http://www.intesauniversitaria.it/riduzione-degli-appelli-nel-calendario-didattico-201617-la-rappresentanza-vota-no/#sthash.0C10rlxK.clBFtS1K.dpuf

Nella prima richiesta in Senato Accademico non era stata approvata, con l’approvazione di 7 appelli per materia anzichè 8 con il voto contrario dei rappresentanti degli studenti sia in Senato Accademico che in CdA.

Ecco qui, la proposta precedentemente approvata.

Invece, ecco a voi la proposta della commissione didattica, votata e approvata con le richieste di ripristinare gli appelli ad 8 per gli studenti in corso, divisi così:

Qui, la proposta ufficiale della commissione e pervenuta in Senato Accademico.

  • Esami fine 1° semestre (n.3 appelli distanziati di
    almeno 10 giorni aperti a tutti gli studenti e ad
    iscritti a corsi singoli) (5 settimane)

 

  • Sospensione dell’attività didattica per lo
    svolgimento delle prove in itinere e di
    un appello di esame aperto a tutti gli studenti e
    ad iscritti a corsi singoli. (2 settimane)
  • Esami fine 2° semestre (n.3 appelli distanziati
    di almeno 10 giorni aperti a tutti gli studenti e
    ad iscritti a corsi singoli) (5 settimane)

 

  • Sessione Autunnale di esami A.A. 2016/2017
    (n.1 appello aperto a tutti gli studenti e ad
    iscritti a corsi singoli). (3 settimane)

Le altre modifiche e il testo integrale della delibera la trovate nel link sopra.

Infine, possiamo ritenere questo risultato come una piccola vittoria, nell’auspicio che le lotte studentesche venga prese seriamente in considerazione senza ulteriori ritardi o contrapposizioni.

INTESA UNIVERSITARIA

UNI%CENTO

UDU

RUM

Senato Accademico – Rimborso II rata laureandi Luglio – Richiesta modifica Accesso Specialistica

Comunicazioni:
– Dimissioni del Direttore Generale Dott.ssa Mezzaglia, per assoluti motivi personali;

-Dimissioni della Senatrice Accademica Sara Valenti ed insediamento di Domenico Bonanno e nomina nella Commissioni istruttorie.

Riduzione degli appelli nel Calendario Didattico 2016/17? – La Rappresentanza Vota NO!

Nella seduta del 9 Maggio 2016 del Senato Accademico, dopo l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, il Magnifico Rettore dà parola ad eventuali interrogazioni.
– Non vi sono state interrogazioni
COMMISSIONE ATTIVITA’ DIDATTICA

Al punto 10. dell’ordine del giorno della seduta ufficiale:
Calendario didattico 2016/2017,
discusso ampiamente nelle commissioni preventive al senato accademico.
In tali commissioni e ancora prima, instaurando un dialogo con il Prorettore Prof.ssa Auteri,
tramite il consiglio degli studenti, siamo venuti a conoscenza della proposta avanzata dall’amministrazione,
fin da subito da noi non accettata, creando così delle valide controproposte.
In commissione si è creata una buona forma di dialogo che però ha portato a delle contrapposizioni
dei due versanti con l’eccezione di alcuni docenti.
La prima proposta dell’amministrazione prevedeva 6 appelli in totale, così divisi:

1 appello nella pausa didattica di novembre (per i soli studenti FC, Part-time, studenti di ultimo anno che nell’A.A. 2015/16 erano iscritti all’ultimo anno del proprio CdS)

2 appelli a Gennaio/Febbraio

1 appello nella pausa didattica di Aprile

2 appelli a Giugno/Luglio

1 appello A Settembre

Ribadendo la propria contrarietà i rappresentanti in Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione e Consiglio degli Studenti hanno così formulato una proposta che vi linkeremo di seguito, presentandola a tutti gli organi di competenza, Rettore,Prorettore, commissione didattica di senato e seduta ufficiale del senato,

dato che, la proposta avanzata dall’amministrazione, di fatto, riduceva rispetto all’anno precedente il numero di appelli.

Giunti a tali considerazioni, TUTTI I RAPPRESENTANTI ELETTI, hanno congiuntamente scritto una controproposta di Calendario Didattico riportata qui di seguito:

1 appello nella pausa didattica di novembre (per i soli studenti FC, Part-time, studenti neo iscritti all’ultimo anno del proprio CdS)

3 appelli a Gennaio/Febbraio

1 appello nella pausa didattica di Aprile

3 appelli a Giugno/Luglio

1 appello A Settembre

Chiedendo, di fatto non una riduzione, ma una migliore razionalizzazione e ottimizzazione degli appelli già esistenti, esprimendo la chiara volontà di tutto il popolo studentesco.

Qui trovate la proposta dei rappresentanti firmata dal Presidente del CdS Giorgio Mancuso,

con Allegato dettagliato del Calendario Didattico.

Nonostante ciò, viene oggi deliberato il nuovo Calendario Didattico di ateneo per il 2016/2017 con la maggioranza dei componenti,

con i CHIARI E SOLI VOTI CONTRARI dei quattro rappresentanti degli Studenti in Senato Accademico:

Tommaso Mancuso, Sara Valenti, Giuseppe Bonanno, Stefano Di Gangi, e del senatore Davide Vecchio.

Il Calendario approvato, avanzata come ulteriore proposta dal Magnifico Rettore, dopo un articolato dibattito in seduta ufficiale, prevede una razionalizzazione degli appelli in base alle materie del semestre in corso, spieghiamo meglio di seguito:

Per le materie appartenenti al PRIMO SEMESTRE:

  • 1 appello di esame nella pausa didattica di novembre e prova in itinere obbligatoria per tutti i primi anni (per i soli studenti FC, Part-time, studenti di ultimo anno che nell’A.A. 2015/16 erano iscritti all’ultimo anno del proprio CdS)
  • 3 appelli a Gennaio/Febbraio
  • 1 appello nella pausa didattica di Aprile
  • 2 appelli a Giugno/Luglio
  • 1 appello A Settembre

Per le materie appartenenti al SECONDO SEMESTRE:

  • 1 appello di esame nella pausa didattica di novembre e prova in itinere obbligatoria per tutti i primi anni (per i soli studenti FC, Part-time, studenti di ultimo anno che nell’A.A. 2015/16 erano iscritti all’ultimo anno del proprio CdS)
  • 2 appelli a Gennaio/Febbraio
  • 1 appello nella pausa didattica di Aprile
  • 3 appelli a Giugno/Luglio
  • 1 appello A Settembre

Di fatto, risultano 7 appelli in totale per ogni singola materia e non 8!

La novità, la quale dovrebbe essere una certezza sin dai secoli remoti, è vincolare le scuole ad una calendarizzazione di tale calendario entro e non oltre il 1° Ottobre, per avere una chiara interpretazione del calendario e organizzarsi entro l’anno.

Inoltre, in via sperimentale e per un corso canale per ogni scuola DOVRA’ ESPLETARE una prova in itinere obbligatoria per il primo anno di corso NELLA PAUSA DI NOVEMBRE che preveda l’esonero effettivo di una parte dell’esame finale.

Nonostante, possa sembrare una proposta innovativa, siamo certi che ancora questo ateneo non sia pronto a tale razionalizzazione e che i cdl e le scuole non siano in grado di tale, ambiziosa e temeraria organizzazione,

poiché, come ha riferito il rappresentante in Senato Tommaso Mancuso:

“Siamo in totale disaccordo a tale proposta, non perchè ciechi della nostra convinzione, ma certi che prima di parlare di una riduzione o razionalizzazione degli appelli SI DOVREBBE PARLARE DI UNA RIFORMULAZIONE DELL’OFFERTA FORMATIVA, DI UNA RIDUZIONE DEL CARICO DIDATTICO SPROPORZIONATO RISPETTO AL RESTO DELL”ITALIA E DELL’EUROPA”

Certi dell’appoggio della popolazione degli studenti, nostri colleghi che ci hanno eletto, e resovi noto il nostro totale disappunto, convocheremo gli organi di competenza e assemblee studentesche, per chiedere maggiore flessibilità per le esigenze e le diversità di un ateneo così generalista, che prevede l’obbligo scellerato PER MANCANZA DI RISORSE di un calendario didattico unificato.

Richiesta in S.A. “Apertura serale del secondo atrio dell’ex facoltà di Giurisprudenza” e resoconto seduta

In allegato l’interrogazione ufficiale presentata dal rappresentante al senato accademico Tommaso Mancuso, in data odierna, inoltre, in allegato trovate il precedente progetto indirizzato al

Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo:

PROF. ALDO SCHIAVELLO

firmato dall’associazione studentesca UDU Palermo – Unione degli Universitari, in collaborazione con le associazioni RUM – Rete Universitaria Mediterranea, Intesa Universitaria e UniXCento, avente oggetto l’apertura serale del secondo atrio dell’ex facoltà di Giurisprudenza;

Interrogazioneaperturasecondoatriogiurisprudenza
ORIGINALE
Progetto potenziamento servizi studenti GIURISPRUDENZA (def)
ORIGINALE

 

Di seguito l’interrogazione e il progetto:

Il sottoscritto Tommaso Mancuso, rappresentante degli studenti in seno al Senato Accademico,

 

Visto:

  • Il progetto presentato al Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Prof. Aldo Schiavello, dall’associazione studentesca UDU Palermo – Unione degli Universitari, in collaborazione con le associazioni RUM – Rete Universitaria Mediterranea, Intesa Universitaria e UniXCento, avente oggetto l’apertura serale del secondo atrio dell’ex facoltà di Giurisprudenza;

 

  • La presentazione, durante l’ultima seduta del Senato Accademico, di un’interrogazione da parte dello stesso Direttore in merito alle intenzioni dell’Amministrazione d’Ateneo circa il suddetto progetto;

 

  • Le perplessità sollevate dal Magnifico Rettore circa il numero esiguo di posti disponibili nelle Sale Lettura oggetto della proposta;

 

E considerato che:

  • La capienza complessiva delle due/tre Sale Lettura individuate è pari a circa 150 posti a sedere;

 

  • Il numero di posti sopracitato, anche rapportato a quello delle Biblioteche situate presso la Cittadella Universitaria, è consono alle esigenze dell’utenza prevista nel progetto;

 

  • Dall’apertura serale del secondo atrio dell’ex facoltà di Giurisprudenza e dalla conseguente fruizione dei servizi previsti deriverebbe una maggiore utilità per tutta la popolazione studentesca, soprattutto in relazione alla collocazione in centro storico e alla possibilità quindi di garantire agli studenti residenti nelle zone adiacenti un più facile raggiungimento dei luoghi di studio in orari serali;

 

  • Si avverte, tra il corpo studentesco, l’esigenza dell’approvazione e dell’esecuzione del progetto prospettato;

 

Chiede alla s.v.:

 

  • Chiarimenti circa le intenzioni dell’Amministrazione d’Ateneo in merito alla proposta sopracitata.

 

Segue,

il prof. Scala, prende la parola in merito avvalorando l’interrogazione, manifestando il totale accordo con il dipartimento sopracitato.

Il Magnifico Rettore, Fabrizio Micari, risulta essere favorevole alla richiesta e rimanda l’interrogazione al Prossimo Consiglio di Amministrazione.

Resoconto Senato Accademico 04/06/16

-Comunicazioni:
Silenzio del Senato Accademico in ricordo dei professori venuti a mancare (Professore D’Alessandro e Prof. Culotta)

-Esame delle candidature presentate per la designazione dei rappresentanti del personale nel Consiglio di Amministrazione per il triennio 2016-2019

-Conferimento del Corso di Laurea “Scienze delle Attività Motorie e Sportive” (Classe L-22) ed il Corso di Laurea Magistrale “Scienze e Tecniche delle Attività motorie preventive adattate e delle Attività Sportive” alla Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale con parere favorevole del Senato Accademico.

-Gli altri punti all’ODG sono consultabili sul sito dell’ateneo ed alcuni di essi vengono rimandati alla prosecuzione del SA di giorno 13 c.m.

 

 

Intesa Universitaria

UDU (Unione degli Universitari)

RUM (Rete Universitaria Mediterranea)

UNIXCENTO

resocontosenato

Materia a scelta per iscritti con riserva: Richiesta approvata in Consiglio di Amminsitrazione!

In giorno 2 marzo 2016 si è riunito il Consiglio di Amministrazione.

Dopo la richiesta formalmente presentata al Prorettore alla Didattica Prof.ssa Laura Auteri il 24 febbraio 2016, in cui portavamo all’attenzione la questione relativa all’impossibilità di inserire nel piano di studi del primo anno di LM la materia a scelta, il 25 febbraio 2016, il Consigliere di Amministrazione della Rete Universitaria Mediterranea Elena Lentini si è incontrata con il Prorettore alla Didattica per discutere meglio la questione, e dopo il colloquio la Professoressa ha deciso di accogliere la nostra richiesta (per maggiori informazioni clicca qui), ampliando però la finestra temporale fino al 15 marzo e non al 31.

Dopo aver riferito la comunicazione agli studenti che avevano riscontrato il problema, essi stessi, appartenenti alla Scuola delle Scienze di Base e Applicate, ci hanno fatto notare che la sessione di laurea va dal 15 al 30 marzo, quindi il problema dell’inserimento della materia persisteva, e abbiamo chiesto quindi al Prorettore e al Presidente della Scuola di Scienze di Base e Applicate Prof. Agnesi di venire nuovamente incontro a noi studenti per risolvere questo problema.

La prof.ssa Auteri ha accordato un ulteriore proroga al 31 marzo 2016.

In giorno 2 marzo 2016 il Consigliere Elena Lentini ha portato un’interrogazione in Consiglio di Amministrazione:

INTERROGAZIONE:

OGGETTO: Istituzione tavolo tecnico per l’inserimento della materia “a scelta dello studente”

Il CdA Elena Lentini, in qualità di rappresentante degli studenti in seno al Consiglio di Amministrazione

VISTO che attualmente la richiesta di inserimento delle materia “a scelta dello studente” deve avvenire nel periodo temporale che va dal 1 febbraio al 29 febbraio per le discipline del secondo semestre,

VISTO che gli studenti iscritti con riserva che conseguiranno la laurea entro e non oltre il 30 marzo 2016 non possono modificare il piano di studi della laurea magistrale, in quanto hanno il Portale Studenti riferito al piano di studi della laurea triennale,

CONSIDERATO che, dopo una richiesta formale e un colloquio con la sottoscritta, il Prorettore alla didattica, prof.ssa Laura Auteri, ha accordato una proroga per l’inserimento della materia “a scelta dello studente” fino al 31 marzo,

CHIEDE A QUESTO CONSIGLIO

L’istituzione di un tavolo tecnico per la discussione di questo problema in modo più approfondito così da individuare una soluzione da attuare a partire dall’a.a. 2016/17.

Il Magnifico Rettore ha accolto la richiesta sottolineando che il problema tecnico sarà sicuramente risolto per l’anno prossimo.

 

Avviso Regolarizzazione ISEE – Intesa Universitaria

Si porta a conoscenza che , secondo il   Decreto Rettorale 326/2016 pubblicato il 05/02/2016, tutti gli studenti i quali, entro il 12 febbraio 2016, non provvedano dal portale studenti all’inserimento dell’importo ISEE

INFO ERSU: DICHIARAZIONE DI LOCAZIONE

Ai sensi dell’art. 21 comma 1 del bando, gli studenti idonei di Borsa di studio (con esclusione degli studenti che risultano in sede e degli assegnatari di posto letto), per acquisire lo status di fuori sede, sono tenuti a presentare, entro le ore 14:00 dell’11 gennaio 2016, la Dichiarazione di locazione.