Category Archives: CDA

RESOCONTO SENATO ACCADEMICO DEL 09/10/18

Si è tenuta in data 09/10/18 la seduta del Senato Accademico con i seguenti punti all’O.D.G:

1) COMUNICAZIONI:

  • Il Magnifico Rettore ha comunicato che stanno avvenendo in questi giorni nel nostro Ateneo le elezioni per il rinnovo dei Direttori di Dipartimento.
  • Il Magnifico Rettore ha comunicato che il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) 2018 erogato dal MIUR ha visto un leggero aumento rispetto a quello dello scorso anno, attestandosi a 197.613.000€. Aumento in linea con quello delle immatricolazioni che ad oggi si attestano ad 8230 ma destinate a crescere ancora.

Borse Mobilità Erasmus

Sono stati resi noti i numeri riguardanti gli studenti che hanno preso parte al Progetto Erasmus:

  • 998 vincitori uscenti, di questi effettivi 940.
  • 866 di questi con borsa di Mobilità, i restanti 74 partiranno senza alcun contributo.
  • 356 ragazzi di questi 866 ad oggi hanno già ricevuto il 100% dell’accredito, nei prossimi giorni si andrà a completamento.

N.B La borsa di Mobilità Erasmus parte da 250€ e può arrivare fino a 300€, questo dipende dal paese ospitante. In condizioni di ISEE basso il contributo può arrivare intorno ad un massimo di 400€.

2) RISPOSTE ED INTERROGAZIONI

-Il nostro Senatore Saverio Di Caro in un’interrogazione congiunta con Adele Nevinia Pumilia, rappresentante degli studenti in seno al CdA, ha posto al Magnifico Rettore  il problema riguardante il Rimborso destinato a studenti senza ISSE al momento dell’iscrizione. Ad oggi infatti l’unica dicitura presente nella domanda di immatricolazione impone agli studenti sprovvisti di ISEE di essere collocati in fascia massima. Negli anni precedenti invece era possibile inserire momentaneamente il codice DSU, venire inseriti in 14esima fascia, per poi avere un conguaglio in occasione del pagamento della seconda rata.Moltissimi studenti non essendo stati informati di tale variazione hanno pagato le tasse consapevoli di dover ricevere un rimborso che invece ad oggi non è previsto. In virtu di ciò abbiamo chiesto che venga predisposto il rimborso delle tasse per gli immatricolandi/ti che ingiustamente hanno dovuto pagare un importo smisurato e non congruente con la propria fascia di reddito (Interrogazione rimborso). Il Magnifico Rettore ha risposto dicendo che gli studenti devono imparare a rispettare le scadenze ed avere quindi tutta la documentazione pronta per tempo; ha inoltre precisato che non appena si saranno ultimate le immatricolazioni, quindi fine Novembre, si procederà con uno screening per attestare quanti studenti sono stati realmente collocati in fascia massima rispetto a coloro che vi appartengono a prescindere. Se il numero di questi studenti collocati in fascia massima ingiustamente, sarà elevato allora si potrà procedere con il rimborso, se invece il numero sarà esiguo dimostrando quindi un “piccolo numero di studenti distratti” non si procederà con nessun rimborso.

Da Rappresentanti della comunità studentesca ci batteremo con tutte le forze a nostra disposizione affinché nessuno studente paghi mai di più rispetto a quello che la sua classe ISEE stabilisce.

– Il Nostro Senatore Saverio Di Caro ha chiesto spiegazioni al Magnifico Rettore  per quanto avvenuto in data 08/10/18 presso i locali del Corso di Studi in Giurisprudenza, ovvero la caduta di pezzi di un cornicione su Via Maqueda, auspicando un pronto intervento di manutenzione straordinaria da parte dell’Università. Il Rettore ha risposto dicendo che quanto accaduto rappresenta un fatto grave che avrebbe potuto avere un esito ben più negativo ma che tuttavia è difficile da prevedere per tempo. Ha continuato dicendo che il nostro Ateneo nell’ultimo bilancio ha stanziato 6.000.000€ nel cosiddetto “fondo rischi” utilizzabili in casi come questo. I Vigili Del Fuoco subito dopo l’accaduto si sono recati sul posto ed hanno messo in sicurezza la struttura che è stata subito riaperta, ieri mattina l’Istituto Tecnico del Comune ha provveduto a stilare una perizia sulla struttura e non appena questa verrà consegnata potranno iniziare i lavori di manutenzione straordinaria.

Saverio Di Caro

Rappresentante degli studenti in seno al Senato Accademico

Resoconto Consiglio di Amministrazione 16 Maggio 2018

Il 16 maggio 2018  si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo.

Il Rettore comunica che:

  • la scorsa settimana si è riunito il Collegio dei Direttori di Dipartimento che ha sollevato l’esigenza  di adattare i regolamenti alle direttive dell’ Anac
  •     A fine mese ci sarà l’evento la “Borsa della ricerca” a Salerno, in cui si tratterà l’importante rapporto che vi è tra Ricerca e Imprese e l’Università di Palermo sarà presente.

Inoltre formalizza le dimissioni del Professor Andrea Pace , Presidente Commissione Bilancio e del Professor Alessandro Riccobono, alla guida della Commissione Regolamenti, facendo presente che si è già avviata la procedura di nomina dei nuovi membri in modo da continuare a svolgere la funzione istruttoria delle commissioni nel migliore dei modi; ai Suoi ringraziamenti si uniscono quelli di tutto il CdA.  Continua – Il Magnifico- facendo presente che durante la seduta del Senato Accademico del 15 Maggio  è stato approvato il Calendario Didattico 2018/2019 non citando però la contrarietà della componente studentesca a tale atto, sottolineata da un intervento del Consigliere di Amministrazione Adele Nevinia Pumilia che appoggia totalmente la decisione del Senatore Accademico Saverio Di Caro e di tutta la componente studentesca in Senato.

A seguire le interrogazioni della rappresentanza studentesca e in particolare, il  Consigliere di Amministrazione Adele Nevinia Pumilia:

  • In vista del nuovo A.A. 18/19, considerate le non poche lamentele e i grandi disagi creati dalle elevate indennità di mora,  è  doveroso  rivedere alcuni aspetti del Regolamento Tasse il più presto possibile ed intervenire tempestivamente su una rimodulazione delle more.
  • A partire dall’A.A 17/18 con l’introduzione del contributo onnicomprensivo annuale , tenuto conto del  comma 252 della legge di stabilità 2017 le “università statali non possono istituire ulteriori tasse e contributi al carico degli studenti fino al rilascio del titolo finale di studio, fatti salvi i contributi per i servizi prestati su richiesta dello studente per esigenze individuali e le imposte erariali” , dunque è necessario far chiarezza su chi può richiedere rimborso poiché ci sono stati inoltre dei problemi tecnici: la procedura è stata aggiornata al vigente regolamento in materia di tassa di laurea il 9 maggio, dunque chi ha versato dal 1 maggio al 9 maggio la somma di 218€ può chiedere il rimborso attraverso procedura sul portale studenti alla voce Rimborsi e Premialità. La somma dovutà sarà dunque di 32 euro
    Viene inoltre richiesto :
  •  come mai persiste una differenza tra studenti paganti 32€ e studenti paganti 48€;
  •  specificare il perchè cui gli studenti di Scienze della Formazione di Primaria, oltre alle imposte di bollo, paghino altri 150€.(  tale cifra rappresenta la tassa per l’abilitazione poiché il Corso di Scienze della Formazione Primaria è un corso abilitante e tale cifra non entra nelle casse dell’Ateneo ma è una quota ministeriale);
  •  viene esposto il problema degli studenti Laureandi di Marzo che hanno pagato la tassa di laurea mesi fa secondo il regolamento tasse 2016/2017 che ancora prevedeva tale contribuzione, ma,  non laureandosi a Marzo si sono dovuti iscrivere all’A.A 2017/2018 al fine di potersi laureare a Luglio, questi stessi studenti ormai appartengono al nuovo regolamento vigente, quindi viene chiesto se fosse possibile rimborsare la differenza anche a questa classe di studenti.
  • Il Rettore e il Direttore Generale rispondono confermando  la natura dei 150€ di tassa di abilitazione e inoltre  verranno avviate le valutazioni per capire il come agire per gli ex-Laureandi di Marzo, ricordando però che, laureandosi a Luglio, già loro usufruiscono del rimborso sulla seconda rata per l’A.A. 2017/2018.

 

Resoconto Consiglio di Amministrazione 18 Aprile 2018

In data 18 Aprile 2018 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo, constato il numero legale si aprono i lavori. Interviene il Rettore nell’ambito delle comunicazioni evidenziando due Panoramiche fondamentali per l’Ateneo di Palermo: CONSORZI UNIVERSITARI E DIRITTO ALLO STUDIO

  • CONSORZI UNIVERSITARI: Pochi giorni fa si è tenuto un’incontro  tra gli Assessori Regionali Roberto Lagalla , Assessore Formazione e Istruzione Professionale, Gaetano Armao, Assessore Economia e il   Magnifico Rettore Prof. Fabrizio Micari  evidenziando  note positive da parte della Regione Sicilia in merito ai finanziamenti e alla composizione della governance dei Consorzi. Il Magnifico Rettore evidenzia la Sua presenza e quella della nostra Consigliera di Amministrazione al Consiglio Comunale aperto di Agrigento, dove ha esposto la situazione dell’Ateneo palermitano nei confronti del CUA ( Consorzio Universitario Agrigentino).   Prende la parola la Consigliera di Amministrazione Adele Nevinia Pumilia che esprime la sua voglia di collaborare e tenendo conto dell’impegno mostrato sia dalla Regione che da Unipa per la risoluzione della problematica non nasconde le sue perplessità e sottolinea la necessità di valutare anche la prospettiva degli studenti agrigentini, riportando proprio l’intervento fatto al Consiglio Comunale di Agrigento:

    ” Nel porre in essere il mio intervento non nego un forte coinvolgimento personale poiché prima di essere la rappresentanza in seno al Cda di Unipa, sono una studentessa , fuori sede, della provincia di Agrigento e avverto sempre di più le esigenze, le problematiche e il malcontento derivante dal caso del Cua. Rappresentare gli studenti vuol dire essere portavoce delle loro idee, delle loro istanze e da tantissimi anni l’Associazione studentesca di cui faccio parte “Intesa Universitaria” si spende in tal senso e si è impegnata sulla questione del Polo di Agrigento; la situazione attuale inoltre ha fatto sì che potessi toccare con mano un problema non di poco conto; tante le richieste di chiarimenti, le mail, i solleciti ad alzare la voce da parte degli studenti; farlo perché ci si dimentica che sono gli studenti a dar vita all’ Università, gli ultimi ad essere informati sulle scelte e su come stanno le cose ma i primi ad essere colpiti. La questione di stabilità economica e amministrativa riguardante il Cua persiste da circa un decennio, generando ad oggi oltre alla negazione dei Diritti allo studio e all’ istruzione previsti dalla nostra Costituzione anche la negazione” di uno sviluppo culturale, economico e sociale” . l ’Università è il motore di questa crescita economica e sociale; nell’ Agrigentino, doveva rappresentare il Volano dello sviluppo per questa provincia, ma osservando la situazione odierna, sembra più il disgregarsi di una montagna che si appresta a diventare una pianura inerme. Il mio non vuole essere un attacco su chi doveva fare e non ha fatto o su chi ha sbagliato per primo, poiché continuare ad interrogarsi su questo non porta ad una soluzione concreta. E’ necessaria una chiara e seria assunzione di responsabilità amministrativa e politica da parte del Cua , di Unipa e della Regione affinché si predisponga una programmazione economica e didattica su base pluriennale perché non si può offrire una concreta istruzione se non si è certi di poter sostenerla; in base a quanto detto mi auspico inoltre che la Regione Sicilia riesca ad implementare la contribuzione economica per i futuri anni a venire. Mi chiedo spesso se una provincia come la nostra si meriti questa sottrazione dal punto di vista sia culturale che sociale. La risposta non è no, è assolutamente no ma rendiamoci conto che la chiusura dei corsi nel polo di Agrigento non è soltanto una sconfitta territoriale ma è anche la perdita di fiducia da parte delle nuove generazioni. Accendiamo le nostre coscienze e cerchiamo una soluzione costruttiva per tutti, non dimenticando che gli studenti vanno tutelati e garantiti; a tal proposito suggerirei di istituire una commissione permanente tra Unipa, Cua e Regione con la presenza però della rappresentanza studentesca , poiché non si possono prendere scelte sugli studenti senza che essi ne siano a conoscenza.

Diritto Allo Studio:
il Magnifico Rettore Prof. Fabrizio Micari e l’intero CDA mostrano dubbi a causa dei tagli a danno degli ERSU previsti nella prossima finanziaria che ammontano a circa 1.8 Milioni nonostante il FIS previsto dal MIUR per la Regione Sicilia sia aumentato fino a 25 Milioni. Non nasconde le sue perplessità per ciò che sta accadendo, poiché si sta nuovamente toccando qualcosa di realmente importante non soltanto per la nostra Terra ma per i nostri Giovani. E’ necessaria una garanzia che permetta e dia a tutti la possibilità di studiare. Sono necessari inoltre degli interventi per contrastare tutto ciò.

I Rappresentanti degli studenti pongono in essere delle Interrogazioni:
– Evidenziano la problematica legata ai soggetti in possesso del titolo regionale in Massofisioterapia, leggendo una lettera inviata dagli stessi studenti. 
Gli studenti non accettano più che vi siano continue richieste di iscrizione al terzo anno di massofisioterapisti e chiedono un intervento del Rettore nei confronti dei Ministeri e che si faccia un’azione forte di difesa contro i ricorsi che i massofisioterapisti fanno alla giustizia amministrativa quando non vengono iscritti. 

– Si aggiunge che vi sono delle problematiche strutturali , circa gli edifici, i bagni, le aule, la pulizia di questi ultimi e si invita il Cda ad attenzionare ciò.

 

Resoconto Consiglio di Amministrazione del 12 dicembre e del 20 dicembre 2017

Resoconto Consiglio di Amministrazione del 12 dicembre e del 20 dicembre 2017

Il Rettore annuncia l’Inaugurazione dell’Anno Accademico e del nuovo Concentratore Solare dell’Università degli Studi di Palermo, unico in Europa.

Annuncia e da il benvenuto ai nuovi Revisori dei Conti; il Collegio si insedia e pone in essere una relazione in cui auspica ad una naturale collaborazione fra gli Organi Collegiali.

Il Rettore comunica con molta soddisfazione i numeri dell’anno 2017, sottolineando un buon andamento dell’economia dell’Ateneo, che crescerà ancora nel corso del 2018.

Comunica inoltre un aumento  degli studenti iscritti alle Lauree Magistrali e alle Triennali.

Vengono segnalate da parte della Rappresentanza studentesca le seguenti problematiche:

INTERVENTI STRUTTURALI ALL’ED.17

La struttura dell’ed.17  presenta diverse problematiche strutturali , in particolare le aule A, B ,C, D,E, in cui vi sono delle frequenti infiltrazioni d’acqua e ciò rende difficile e difficoltoso l’uso delle aule.

I fari posti al di sopra dei pannelli potrebbero causare un corto circuito venendo a contatto con l’acqua e le infiltrazioni, ciò causerebbe una situazione non soltanto di disagio ma anche parecchio pericolosa. L’Illuminazione nelle zone dell’ed.17 risulta essere ancora scarsa. Tutte problematiche queste poste già poste in essere durante i precedenti Consigli dalla Consigliera Adele Nevinia Pumilia. Il Direttore Generale prende atto, assicura e conferma che verranno prese le giuste precauzioni e partiranno i lavori.

Riscaldamenti Sede di Agrigento: viene fatto presente che nella sede di Agrigento ancora non sono stati attivati i sistemi di riscaldamento.

Il Consiglio esprime parere favorevole in merito alla convenzione sul tirocinio per l’accesso alla professione Notarile tra l’Università degli Studi di Palermo e i Consigli Notarili dei Distretti Notarili Riuniti di Palermo , Termini Imerese, Trapani e Marsala.

Il Consiglio esamina ed approvare il Bilancio Preventivo del 2018, in cui si pone maggiore attenzione su :

-Ricercatori, ricerca e sviluppo

-Studenti Disabili

– Zone verdi dell’Ateneo

-Tutorato

– Spazi dedicati allo studio

– Manutenzione e supervisione aule e laboratori

in concomitanza al lavoro svolto dal Senatore Accademico Saverio Di Caro e le richieste inoltrate in Senato , il Direttore Generale annuncia che nel Bilancio di previsione annuale 2018, sono state immesse delle risorse che permetteranno di prolungare l’orario di apertura della Biblioteca di Via Archirafi.

Il Consiglio infine augura una Sereno Natale e un Felice anno Nuovo.

Intesa Universitaria vi augura di trascorrere nel migliore dei modi queste festività.

           Adele Nevinia Pumilia 

                                                               Consigliere di Amministrazione

GRADUATION DAY: la presenza conta!

A tutti i neo laureati del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia,
A tutti i neo laureati in Laurea Magistrale dei Corsi di Laurea in:
– Scienze Infermieristiche ed ostetriche;
– Biotecnologie Mediche e Medicina molecolare;
– Scienze riabilitative delle Professioni Sanitarie

In seguito all’incontro con il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia tutte le associazioni studentesche ricordano e sollecitano tutti i neo laureati a partecipare alla festa organizzata dall’Università degli Studi di Palermo “Graduation Day”.

La cerimonia – che culminerà con il tradizionale “Lancio del Tocco” – avrà luogo sabato 2 dicembre presso Piazza Bologni, dove il Corteo accademico giungerà al termine di un percorso per il centro cittadino.
Il Corteo prenderà il via alle 10:30 dalla Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico Sociali (via Maqueda, 172) e percorrerà Via Maqueda, attraversando i Quattro Canti, e proseguirà per Via Vittorio Emanuele fino a raggiungere Piazza Bologni.
Il Corteo dei Laureati sarà aperto dal Rettore prof. Fabrizio Micari, dal Pro Rettore Vicario prof. Fabio Mazzola, dal Direttore Generale dott. Antonio Romeo, dal Pro Rettore alla Didattica prof.ssa Laura Auteri, dal Pro Rettore alla Ricerca prof. Girolamo Cirrincione, dal Pro Rettore all’Internazionalizzazione  prof.ssa Ada Maria Florena, dal pro Rettore alle Politiche di Sviluppo dell’Ateneo prof. Francesco Paolo La Mantia, dai componenti del Consiglio di Amministrazione e Senato Accademico, dai Presidenti delle cinque Scuole di Ateneo.

Ogni Laureato riceverà l’attestato di partecipazione ed il tocco del colore corrispondente alla Scuola di appartenenza.

Dopo la scarsa affluenza alle precedenti manifestazioni, le associazioni tutte, di concerto, sottolineano l’importanza della partecipazione dei neo laureati nella Scuola di Medicina e Chirurgia a questo evento, pensato e ideato per noi studenti per aumentare il credito di UniPa a livello nazionale, e per la promozione personale e dell’Università tramite i mezzi e i partner che collaborano nella realizzazione della giornata, quali media sia televisivi e stampa che danno rilevanza e visibilità al nostro ateneo.

Crediamo che sia un’opportunità per il futuro e che sia importante per mantenere un dialogo costruttivo e propositivo tra la Scuola di Medicina e l’ateneo al quale apparteniamo.

#GrDayUniPa #UniPa2017

#intesauniversitaria #medicinainsieme

Resoconto Consiglio di Amministrazione “8 Novembre 2017”

 

 

Ieri 9 Novembre 2017, si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo che vede rientrare il Rettore Fabrizio Micari. La prima comunicazione è in merito al numero degli immatricolati ad oggi, 8220 tra triennali e magistrali a ciclo unico; si informa sull’avvio del gruppo di lavoro del Sistema Museale, segue una delucidazione sull’incontro con l’Ambasciatore di Israele che sollecita l’avvio di iniziative comuni sulla ricerca; il 14 dicembre la nostra Università ospiterà il Ministro degli Affari Esteri in Aula Capitò.

Segue l’interrogazione del nostro Consigliere di Amministrazione Adele Nevinia Pumilia:

  • Tenendo conto della Delibera n.50 del 18 Ottobre ,gli studenti del II anno delle Magistrali 2017/2018 che si sono laureati con 110 o 110 e lode non dovrebbero pagare l’intera retta universitaria e successivamente richiedere rimborso del 50%, bensì dovrebbero pagare solo lo sgravio senza dover complicare le procedure richiedendo successivamente un rimborso. La proposta viene accolta favorevolmente e il Prorettore Vicario conferma di porre in essere tale interrogazione chiedendo un maggiore raccordo tra SIA e Segreteria in modo tale da snellire la procedura; seguono altri chiarimenti in merito agli ERASMUS
  • Non viene ancora applicata la Delibera n.50 del Cda del 18 Ottobre 2017 in cui si apre la possibilità di richiedere la riduzione delle tasse degli studenti che hanno conseguito i CFU necessari prima del 10 Agosto, ma che sono stati verbalizzati a settembre.
    Il Consiglio si propone di effettuare delle verifiche per risolvere tale disagio poichè non si può andare contro una delibera già esitata.

 

Il Consiglio si chiude alle 18.30

 

Resoconto Consiglio di Amministrazione del 18 ottobre 2017: tassazione, edifici, illuminazione

Ieri , 18 Ottobre 2017 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo.

Il Prorettore Vicario Prof. Fabio Mazzola apre la seduta del Consiglio comunicando  il  congedo straordinario del Prof. Fabrizio Micari  dal 7 ottobre al  5 Novembre 2017. Continua, comunicando la partecipazione alla Riunione della CRUI, durante la quale si tratterà un documento importante sulla giornata di riflessione in merito all’andamento del Sistema Universitario. Sarà posto in essere un tavolo di consultazione tra i Mega Atenei con la finalità di sviluppare strategie di internazionalizzazione , considerato che i Mega Atenei hanno avuto quest’anno un incremento del 4%.

A seguire, il Direttore Generale risponde alle interrogazioni poste durante le sedute precedenti da parte dei Rappresentati degli Studenti  in cui venivano chieste delle agevolazioni per quegli studenti che frequentano  le lezioni nella zone in cui vi è la ZTL e quindi costretti a dover pagare la tassa di circolazione per recarsi nei luoghi di studio. Il Direttore Generale si è confrontato con chi di competenza e comunica l’avvio delle trattative con il Comune di Palermo da cui si attendono riscontri.

Vengono  poi effettuate  interrogazioni da parte dei componenti del consiglio, in particolare della consigliera Adele Nevinia Pumilia :

  1. Interrogazione in merito al rimborso della seconda rataPremesso che:

    Gli studenti che hanno sostenuto l’esame di laurea durante la sessione estiva del 2017, hanno tempo fino al 30 Novembre 2017 per presentare la richiesta di RIMBORSO DELLA SECONDA RATA

    Considerato che:

    Gli studenti interessati potranno richiedere tale rimborso soltanto in presenza dei seguenti requisiti come è stato Deliberato dal Consiglio di Amministrazione  , cito testualmente:

    – nell’ambito delle disponibilità previste nel bilancio di previsione, gli studenti che abbiano
    sostenuto, nell’a.a. precedente, tutti gli esami previsti nel loro piano di studi o devono al più
    sostenere o ottenere la convalida di un solo insegnamento nell’a.a. in corso e si laureino entro la
    prima sessione ordinaria estiva, presentando domanda di laurea entro il 20 maggio, potranno
    ottenere il rimborso della seconda rata del contributo di Ateneo.

    Si chiede che:

    Tale rimborso , presentato entro il 20 novembre 2017, venga erogato da parte dell’Università entro 30 giorni dalla scadenza del termine di presentazione di domanda.

  2.  Interrogazione in merito alle carenze infrastrutturali dell’ed. 16Premesso che:

    Durante la sessione di laurea del 16 ottobre 17 nell’aula S1 dell’ed.16  vi era presenza d’acqua causata da infiltrazioni esterne e il sistema di condizionamento centralizzato poco funzionante. I presenti il 16 ottobre sono stati spostati in un’altra aula  proprio durante la sessione di laurea.

    Considerato che:

    il fatto citato è sì accaduto durante una sessione di laurea ma ci avviciniamo al periodo invernale e sarebbe opportuno dare una soluzione a tali problematiche , poiché l’aula S1 e le altre aule presenti nello stesso complesso, sono aule in cui si tengono lezioni e/o laboratori per gli studenti

    Si chiede:

    di fare i dovuti accertamenti e le  valutazioni in merito per capire come potrebbe essere risolto questo disagio

  3.  Interrogazione in merito all’Illuminazione ed. 16-17-18 e della cittadella Universitaria  Premesso che :

    Gli studenti che frequentano degli ed. 16- 17- 18  avvertono un disagio in merito all’ illuminazione delle suddette  aree ,nella fattispecie entrata principale e parcheggio , poiché l’illuminazione è scarsa o talvolta non funzionante

    Considerato che:

    Molti studenti terminano le lezioni nel tardo pomeriggio e/ o si trattengono all’interno della cittadella anche dopo la fine delle lezioni, studiando nelle biblioteche o nelle aule studio

    Si chiede:

    Che oltre ad attenzionare l’illuminazione nelle aree sopra citate, venga fatta una ricognizione dell’illuminazione in tutta la cittadella , per capire quali siano le luci funzionanti e quali invece no, anche per una questione di sicurezza sia per gli studenti che per le strutture . Attenzionando anche certi luoghi del Viale delle Scienze come ad esempio i parchi verdi tra Ingegneria e Lettere dove manca totalmente. Il Direttore Generale anticipa che è già previsto un piano di illuminazione del Viale delle Scienze che verrà aggiornato con le suddette richieste;

  4. Si fa presente l’avvistamento  di roditori nell’edificio 19 e arriva immediata la risposta in merito all’attivazione di procedure precauzionali;
  5. Continuando si chiede di attenzionare maggiormente, il servizio di Segreteria studenti consigliando un necessario  potenziamento per garantire  a tutta la popolazione studentesca  servizi efficaci e tempestivi in merito alle esigenze di ciascuno.
  6. Inoltre, in merito alla decisione del Senato Accademico dell’11 Ottobre di istituire un modulo navetta che garantisca a tutti gli studenti che, dovendosi laureare durante la sessione di Marzo abbiano la necessità di inserire l’ultima materia a scelta senza dover pagare l’intero anno accademico , Si  chiede la possibilità, di intervenire effettuando una ricognizione degli studenti che,  abbiano già provveduto al pagamento prima della data dell’11 Ottobre, dando  la possibilità agli stessi di richiedere rimborso, oltre che presentare la modifica del piano di studi secondo le modalità già esposte dal Senato Accademico;
  7. Interventi legati alle tasse degli Studenti: la commissione didattica  ha elaborato un modo per garantire lo sgravio dovuto a chi si iscrive al secondo anno delle lauree magistrali e laureatosi con 110 o 110 e lode, nello specifico: “Gli studenti che nell’A.A. 2016/17 si sono iscritti al I anno di un Corso di Laurea Magistrale dell’Ateneo avendo conseguito la Laurea entro il I anno Fuori Corso con votazione di 110 o 110 e lode possono usufruire, su richiesta, di una riduzione del Contributo Onnicomprensivo.
    Tale riduzione sarà pari al 50% della Tassa di Iscrizione e del Contributo di Ateneo che gli studenti avrebbero pagato, sulla base dell’attuale livello ISEE (2017), ove fosse rimasta in vigore la Delibera sulla Tasse del 1 Luglio 2016 (la 2016/2017). Tale riduzione non è cumulabile con nessuna ulteriore riduzione che figuri nei regolamenti 2016/2017 e 2017/2018. Per ogni altro aspetto della Contribuzione si applica integralmente il Regolamento per la Contribuzione Studentesca attualmente in vigore
    ”.Si  fa comunque presente che, ad oggi, qualcuno potrebbe già aver provveduto al pagamento delle nuove tasse di iscrizione senza usufruire della riduzione pur avendone diritto, Si chiede dunque che venga comunicato agli studenti interessati  la possibilità di richiedere il rimborso di una quota delle tasse pagate in linea con quanto deliberato. – Viene inoltre puntualizzato che ( con riferimento alla scadenza del conseguimento dei CFU entro il 10 agosto per ottenere gli esoneri e le riduzioni di cui all’art. 3 del Regolamento)  per gli studenti in mobilità ERASMUS la data da prendere in considerazione ai fini del conseguimento dei suddetti CFU è quella in cui è stato sostenuto l’esame o quella in cui si è ottenuta la relativa certificazione, e non quella di approvazione del CdS che, a volte, potrebbe risultare successiva alla data del 10 Agosto.

Si è inoltre deliberato in merito al Tariffario Orto Botanico 2017, si ricorda che per  gli Studenti dell’Università degli Studenti di Palermo ( da atto riscontrabile) o in possesso di Unipa card, il Biglietto di ingresso è gratuito.

RESOCONTO CDA : 27 SETTEMBRE

Il 27 settembre 2017 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo. Primo punto all’ordine del giorno “ Comunicazioni” da parte del Prorettore Vicario che recentemente si è riunito con i Rettori delle altre università alla CRUI:

FFO : I fondi stanziati dal Ministero all’Università degli Studi di Palermo sono stati maggiori rispetto alle aspettative

– in questi sono sono veicolate notizie false in merito all’annullamento degli esami di diritto tributario e alla possibilità di abolire la sessione di laurea , tutto ciò, continua Il Prorettore Vicario, non è stato scritto o detto da lui, dunque invita la popolazione studentesca a tranquillizzarsi in merito e smentire tali voci, poiché nessun esame di profitto e nessun esame di laurea verrà annullato.

– ha annunciato che  Unipa sta avviando dei lavori con l’Università del Mediterraneo, nella fattispecie quella di Tunisi per promuovere maggiormente l’internazionalizzazione degli studenti.

– inoltre avviati  lavori per offrire la possibilità di effettuare tirocinio presso i principali musei sul territorio palermitano

– a Villa Igea, il XV Convegno Annuale CoDAU a  Palermo, l’associazione che riunisce i Direttori Generali delle Università Italiane, in programma a Palermo dal 28 al 30 settembre. Quest’anno il CoDAU non si limiterà ad affrontare la realtà italiana ma guarderà all’Europa per migliorare il sistema nazionale e per essere più competitivi nel complesso panorama Internazionale; presenti il Presidente dell’ANVUR, Presidente CUN, Presidente CRUI e altre personalità di rilievo.

– il 29 settembre in programma ci sarà la Notte Europea dei Ricercatori, con più di 100 ricercatori coinvolti

– il 16 ottobre ci sarà un incontro con la delegazione Israeliana sul  tema ricerca, imprenditorialità, un incontro aperto anche  a studenti laurea magistrale in aula Capitò

-Ritornando al tema internazionalizzazione, è giunta una richiesta di  collaborazione con l’ambasciatore dell’ Ecuador  per la partecipazione ad un progetto internazionale al fine di sviluppare una città scientifica, new town, basata su scienza e conoscenza.

            Chiariti inoltre alcuni dubbi esposti:

  • Gli studenti che si devono iscrivere al secondo anno di una laurea magistrale e che si siano laureati con votazione pari a 110 o 110 e lode possono usufruire anche quest’anno di una riduzione del contributo studentesco pari al 50%, proprio come sancito dal regolamento di contribuzione studentesca 2016/2017;
  • È stato DEFINITIVAMENTE appurato che è possibile effettuare il pagamento in soluzione unica entro il 31 dicembre senza incorrere in alcuna mora;

Successivamente vengono poste in essere delle interrogazioni

Appello di Novembre Part-time primo semestre:

Dubbi circa  la possibilità da parte degli studenti part-time di sostenere l’appello di novembre,si legge, infatti in una delibera del Senato Accademico che “ per la finestra dal 13 al 17 novembre vi è la possibilità di un appello di esame aperto a FC, studenti iscritti all’ultimo anno dell’a.a. 2016/2017 che abbiano completato la frequenza dei corsi, studenti part-time che non abbiano acquistato CFU del 1° semestre 2017/2018, iscritti ai corsi singoli”. Comprendendo  che la possibilità di sostenere esami in quel determinato appello è e rimane uno dei fondamenti principali che inducono gran parte degli studenti ad effettuare l’iscrizione part-time che, ricordiamo, aiuta gli stessi a non avviarsi al fuori corso, fatto che viene meno nel momento in cui gli viene tolta la possibilità di sostenere esami che gli spettano. Si chiede  a questo consiglio di lavorare in sinergia con gli organi di competenza.

 Rinuncia con convalida:

Proprio in questi giorni gli studenti attualmente iscritti presso i nostri corsi di studio che in questo mese anno affrontato nuovamente i test di ammissione per l’ingresso presso altri corsi di studio si trovano in difficoltà al momento di traslare la loro carriera dal vecchio al nuovo corso, nello specifico per quegli studenti che intendessero richiedere la convalida al nuovo corso di studi degli insegnamenti già sostenuti presso il precedente si pone il blocco digitale e burocratico di tale procedimento giustificato da un’interpretazione che si ha del decreto rettorale n.82 dell’ 11 gennaio 2017, art. 26, comma 6 in cui si legge testualmente “Lo studente viene considerato decaduto se non ha sostenuto esami per otto anni accademici consecutivi. La decadenza ai sensi della vigente normativa (art.149 del R.D. 1592/33) comporta l’obbligo di ripetere le prove di esame e, pertanto, lo studente decaduto non potrà chiedere al momento di una nuova immatricolazione ad un Corso di Studio il riconoscimento di esami già sostenuti nella carriera precedente per la quale è stato dichiarato decaduto. Qualora intenda riprendere gli studi, lo studente deve presentare apposita domanda di ricongiunzione della carriera ed è tenuto a versare un contributo una tantum stabilito dal Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo”: l’art. 149  del R.D. 1592/33 pone una netta distinzione tra lo status di decadimento della carriera e quello di rinuncia, offrendo, peraltro, a quest’ultima la possibilità di richiedere la convalida delle materie al momento di una nuova iscrizione anche presso altri corsi di studio. Date queste doverose premesse chiedo al CdA di valutare anch’esso tale problematica e di operare in sinergia con tutti gli organi di competenza necessari al fine di sbloccare la procedura di cui sopra a tutti gli studenti aventi diritto che ne facessero richiesta.

Esitati favorevolmente i seguenti punti

  • Accordo quadro di cooperazione tra l’Università degli Studi di Palermo e la Saint-Joseph University (Libano)
  • Accordo quadro di cooperazione tra l’Università degli studi di Palermo e la Technical University of Cluj-Napoca (TUCN) ,Romania
  • Protocollo di intesa per la creazione di una Italian School  of Advanced Sciences of Kyoto

Successivamente  ,grazie ai maggiori introiti dell’ateneo attribuibili principalmente ad un FFO maggiore  rispetto a quello previsto,è stato possibile per il consiglio di amministrazione, tra le altre decisioni,  destinare ulteriori ingenti finanziamenti per potenziare i beni e i servizi dell’Ateneo tra cui Strutture, Aule Informatiche, Laboratori, Servizio Wifi.

Viene inoltre, data comunicazione in merito  ai nuovi Master di I e II livello che sono stati attivati, nella fattispecie

MASTER I LIVELLO:

  1. Assistenza Infermieristica al Tavolo Operatorio;
  2. Il Management delle Malattie Neurodegenerative;
  3. Manager delle Aziende del Settore Vitivinicolo;
  4. Medicina di Laboratorio, con la prescrizione di indicare il SSD del modulo/insegnamento;
  5. Scienze Forensi e Criminologiche;
  6. Welfare Migration. Aspetti Giuridici Gestionali del Sistema di Accoglienza e di Integrazione Flussi Migratori.

 

MASTER II LIVELLO:

  1. Argomentazione giuridica;
  2. Big Data Analytics;
  3. Chirurgia Mini Invasiva, Laparoscopia e Nuove Tecnologie;
  4. Diagnosi e Trattamento dei Tumori Rari ed Eredo Familiari dell’Adulto;
  5. Diritto e Management dello Sport;
  6. Disturbi e/o Disabilità dell’Apprendimento nello Sviluppo;
  7. DNA e Scienze Forensi;
  8. Economia e Management dei Beni Culturali;
  9. Esperto dei Processi di Accoglienza dei Migranti e Inclusione Interculturale;
  10. Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane;
  11. Ingegneria Forense, Diritto ed Economia Gestionale: Integrazione di Competenze per Consulenti Tecnici ed Amministratori Giudiziari;
  12. Libro, Documento e Patrimonio Culturale. Conservazione, Catalogazione, Fruizione;
  13. Psicogeriatria;
  14. Psicologo Pediatrico: uno Psicologo di Base nel Materno Infantile;
  15. Psiconcologia;
  16. Teoria, Progettazione e Didattica dell’Italiano come Lingua Seconda e Straniera;
  17. Valutazione Psicologica

Il Consigliere d’Amministrazione

Adele Nevinia Pumilia

RESOCONTO SEDUTA DEL CDA DEL 11/07/17

L’ 11 luglio 2017 si è tenuto il Consiglio di Amministrazione in cui sono stati posti in evidenza alcuni temi di rilevanza per l’ Università degli studi di Palermo.

Il primo punto all’ odg vede le:

Live S.A. – Ripristino 8 appelli anzichè 7 come da proposta originaria del Consiglio degli Studenti

Come da originaria proposta del popolo studentesco e di tutta la Rappresentanza, è stata finalmente approvata la richiesta originaria presentata pochi mesi fa dal CONSIGLIO DEGLI STUDENTI che trovate nei link sottostanti:

Qui trovate la proposta dei rappresentanti firmata dal Presidente del CdS Giorgio Mancuso,

con Allegato dettagliato del Calendario Didattico.

– See more at: http://www.intesauniversitaria.it/riduzione-degli-appelli-nel-calendario-didattico-201617-la-rappresentanza-vota-no/#sthash.0C10rlxK.clBFtS1K.dpuf

Nella prima richiesta in Senato Accademico non era stata approvata, con l’approvazione di 7 appelli per materia anzichè 8 con il voto contrario dei rappresentanti degli studenti sia in Senato Accademico che in CdA.

Ecco qui, la proposta precedentemente approvata.

Invece, ecco a voi la proposta della commissione didattica, votata e approvata con le richieste di ripristinare gli appelli ad 8 per gli studenti in corso, divisi così:

Qui, la proposta ufficiale della commissione e pervenuta in Senato Accademico.

  • Esami fine 1° semestre (n.3 appelli distanziati di
    almeno 10 giorni aperti a tutti gli studenti e ad
    iscritti a corsi singoli) (5 settimane)

 

  • Sospensione dell’attività didattica per lo
    svolgimento delle prove in itinere e di
    un appello di esame aperto a tutti gli studenti e
    ad iscritti a corsi singoli. (2 settimane)
  • Esami fine 2° semestre (n.3 appelli distanziati
    di almeno 10 giorni aperti a tutti gli studenti e
    ad iscritti a corsi singoli) (5 settimane)

 

  • Sessione Autunnale di esami A.A. 2016/2017
    (n.1 appello aperto a tutti gli studenti e ad
    iscritti a corsi singoli). (3 settimane)

Le altre modifiche e il testo integrale della delibera la trovate nel link sopra.

Infine, possiamo ritenere questo risultato come una piccola vittoria, nell’auspicio che le lotte studentesche venga prese seriamente in considerazione senza ulteriori ritardi o contrapposizioni.

INTESA UNIVERSITARIA

UNI%CENTO

UDU

RUM