Bus Palermo: l’App che ti aggiorna su fermate e orari

A Palermo usare i mezzi pubblici non è mai stato così facile. Arriva “Bus Palermo”, l’app per IOS e Android che ti aggiorna su fermate, linee e orari degli autobus

Quante volte abbiamo sentito dire che nelle città del nord i mezzi pubblici sono efficaci e puntuali? Da oggi, anche a Palermo, orientarsi tra linee, fermate e orari degli autobus Amat sarà più facile: è nata “Bus Palermo“, la nuova app tutta palermitana disponibile sia per iOS che per Android.

L’applicazione, che ha diverse funzioni, indica all’utente le fermate più vicine a sé e le linee da utilizzare per raggiungere un luogo desiderato. Inoltre l’App, segnala agli utenti i tempi di attesa previsti e le durata dei percorsi grazie ai dati GTFS resi pubblici da Amat, e inseriti in Google Transit.

In più, con il servizio “Reminders“(Promemoria), l’utente può chiedere all’applicazione di essere avvisato con una notifica fino a un’ora prima del passaggio del bus per raggiungere la sua destinazione nell’orario stabilito.

O, ancora, visualizzare costantemente le informazioni sulla situazione del traffico grazie alle informazioni aggiornate in tempo reale dalla Polizia Municipale. Questo permette al viaggiatore di sapere se nella strada che percorrerà vi sono dei rallentamenti dovuti ad incidenti, lavori in corso, o manifestazioni.

Infine, l’applicazione nella versione iOS – vincitrice del premio “Migliore applicazione cultura/turismo/tempo libero” del concorso di idee “ApPalermo/Palermo Open Data Contest” promosso dal Comune di Palermo – fornisce una lista degli uffici pubblici di Palermo, ristoranti e musei con cui si può comunicare direttamente grazie alla funzione Chiama e Invia email ma anche raggiungerli attraverso i percorsi in autobus proposti da “Bus Palermo”.

«L’applicazione permette, di scegliere una singola linea, così da sapere dov’è la fermata più vicina per salire sull’autobus scelto, oppure selezionare il luogo in cui ci si trova e la meta da raggiungere in modo da conoscere in quale fermata bisogna arrivare ed entro quanto tempo passerà l’autobus di proprio interesse – spiega Agostino Messana, sviluppatore Android del progetto “Bus Palermo” realizzato in collaborazione col team di “Sicily Development”».

«Dopo Napoli – racconta Messana – Palermo è la seconda città del sud Italia che può usufruire del servizio offerto da Google transit e ciò ha permesso di utilizzare gli Open Data pubblicati dal Comune di Palermo per dar vita a “Bus Palermo”. Inoltre, è possibile memorizzare i percorsi più frequenti e i punti di interesse preferiti, così da avere sempre a portata di mano le informazioni su come raggiungerli».

«Abbiamo realizzato tutto in piena autonomia e su nostra iniziativa – spiega Messana sottolineando che tutti coloro che hanno contribuito al progetto hanno un’età compresa tra i 20 e i 35 anni. – Al momento l’applicazione, pensata soprattutto per i turisti o per chi non ha molta dimestichezza con le linee degli autobus, è gratuita e disponibile in Italiano e Inglese ma a breve verrà aggiornata con due nuove lingue, francese e spagnolo».

fonte: balarm.it