Spesso il binomio mutazione genetica-malattia congenita è considerato una sfortunata e irrimediabile condizione, perché chi nasce malato è destinato a restarlo se non peggiorare. Invece, proprio pochi giorni fa la Commissione Europea (CE) ha approvato una particolare terapia per chi rischia la cecità totale. Avremmo potuto mai immaginare una terapiaContinue Reading

Milano, Novembre 2018 – Uno studio mostra che il ciclo di riproduzione cellulare avviene con una tempistica interna differente da quella finora ipotizzata e riportata in tutti i manuali, rivelando quindi una “bolla temporale” di attesa. La scoperta arriva a seguito di uno studio internazionale che ha coinvolto un team di quattro ricercatori italiani (Marco Consentino Lagomarsino,Continue Reading

Glasgow: la ViiV healthcare annuncia buoni traguardi raggiunti dallo studio di fase III BRIGHTE dell’anti HIV Fostemsavir. L’Italia, primato nella commercializzazione mondiale dell’antivirale. Alla fine del mese di ottobre si è tenuto a Glasgow un congresso sull’HIV, in cui ha partecipato l’azienda ViiV health care -un’azienda farmaceutica mondiale specializzata nelContinue Reading

Roche annuncia l’approvazione da parte della FDA di Xofluza (baloxavir marboxil) per l’influenza. Primo e unico farmaco orale monodose approvato per il trattamento dell’influenza, Xofluza ha ridotto significativamente la durata dei sintomi influenzali rispetto al placebo. Risulta al momento il primo meccanismo d’azione proposto, per curare l’influenza, in quasi 20Continue Reading

La XX Indagine, presentata al convegno “Mutamenti strutturali, laureati e posti di lavoro” tenutosi all’Università di Torino l’11 giugno 2018, ha coinvolto complessivamente oltre 630 mila laureati di 74 Atenei. Secondo le annuali rilevazioni del consorzio Almalaurea, continua infatti a tenere la forza di attrazione delle lauree in Farmacia e Ctf, grazie soprattutto aContinue Reading

Il consumo globale degli antibiotici cresce in modo sempre più accentuato facilitando lo sviluppo di resistenze. L’aggiunta sistematica di questi farmaci ai mangimi favorisce lo scambio di geni per la resistenza agli antibiotici tra batteri dell’intestino degli animali, aumentando il rischio di antibiotico-resistenza anche per gli esseri umani.