Gennaio 22, 2021
Curiosità

A Palermo il più grande Flash Mob musicale mai visto in Italia.

Oggi in occasione della Festa Nazionale della Repubblica, Palermo ha ospitato il più grande Flash Mob musicale mai realizzato in Italia.

Da una idea di Ludovico Gippetto e l’organizzazione della Extroart, un’orchestra di oltre 120 elementi, tra allievi e docenti del Liceo Musicale Regina Margherita, si sono dati appuntamento tra le ore 11 e le 12 circa, in piazza Ruggero Settimo, dove si sono esibiti in una performance musicale, rispettando le caratteristiche dell’effetto sorpresa tipico del Flash mob. Nulla è stato lasciato al caso, grazie alla disponibilità del Teatro Biondo, l’orchestra ha potuto fare le prove e studiato nei dettagli l’entrata in scena di tutti gli strumentali e coristi, internet ha fatto il resto.

Degli operatori video, presenti e mescolati anonimamente tra il pubblico, hanno ripreso tutti i passaggi salienti che faranno parte di un video che sarà inserito nel circuito di YouTube in un apposito canale streaming.

“Questo evento – dichiara Ludovico Gippetto- vuole attirare l’attenzione del pubblico indiretto, quella parte di pubblico che troppo spesso non viene raggiunta dai messaggi artistico/culturali nella erronea convinzione di non incontrarne l’interesse. Inoltre intendiamo, far uscire dai contenitori canonici dei teatri, la musica colta affinchè la sede ospitante possa comunque essere un luogo per la contaminazione culturale”.

Che cosa è un Flash mob? Flash (breve) mob (moltitudine), quindi una moltitudine di persone che compie un’azione per un periodo di tempo molto breve, grazie, soprattutto alla rete internet. Tramite i social network, ci si incontra in un luogo preciso e ad un orario prestabilito e si compie un’azione collettiva, violando il più possibile il senso logico comune. Ma l’apparente, non senso, in realtà ha un senso, poiché nel disorientare la maggior parte delle “vittime”, che rimane di stucco poiché non riesce immediatamente, ad attribuire un significato razionale alla performance, ritrovandosi quasi obbligato ad interagire con ciò che gli sta accadendo sotto il naso.

Il primo Flash mob, si svolse a New York, il 17 giugno del 2003, dove una folla di duecento persone, di età compresa tra i venti e i trentacinque anni, si materializzò all’improvviso al centro commerciale Macy’s, di Manhattan, rompendo la monotonia della routine quotidiana, richiedendo ai commessi un fantomatico “Tappeto dell’amore”. In quella occasione tutti i partecipanti, ricevettero istruzioni su cosa dovevano fare, pochi minuti prima tramite mail ed sms.

siciliainformazioni.com

Lascia un commento