Gennaio 26, 2021
Intesa Medicina

A Medicina sospese le attività didattiche

L’attività didattica del primo anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia si ferma da lunedì 13 ottobre. Lo ha deciso il coordinatore del Corso di Laurea in Medicina e  Chirurgia, Prof. Eugenio Fiorentino al fine di potere affrontare il problema degli studenti che hanno vinto il ricorso (o lo hanno fatto, e sono in attesa di sentenza del Tar) e che affollano le aule del Policlinico, che erano entrati in graduatoria a seguito dei test di ammissione.
“In considerazione del crescente numero di iscritti al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, nella sede di Palermo – spiega il prof. Fiorentino – a seguito delle ordinanze del Tribunale Amministrativo, al fine di valutare le possibili soluzioni per continuare ad erogare la necessaria attività didattica, la stessa è sospesa dal 13 ottobre per riprendere il 20 ottobre, per gli studenti del primo anno di corso salvo necessità di ulteriori verifiche. Le soluzioni adottate, o eventuali ulteriori proroghe di sospensioni, verranno comunicate successivamente”.
Stamani intanto si insedia una commissione, presieduta dal presidente della Scuola di Medicina Francesco Vitale e costituita da componenti del Consiglio di laurea, che passerà in esame i curricula dei circa 100 studenti per i quali la sentenza del Tar è stata notificata all’Ateneo.